La Tate Britain annuncia i candidati al Turner Prize 2023

È stata annunciata la rosa dei candidati al più prestigioso premio britannico di arte contemporanea. Ecco cosa c'è da sapere sui quattro artisti selezionati.

Vista esterna del Towner, Eastbourne. Foto di Jim Stephenson, © Tate Britain
Vista esterna del Towner, Eastbourne. Foto di Jim Stephenson, © Tate Britain

La Tate Britain ha presentato l'attesissima shortlist del Turner Prize per il 2023. I quattro artisti nominati sono Jesse Darling, Ghislaine Leung, Rory Pilgrim e Barbara Walker. Le loro opere saranno esposte alla Towner Eastbourne, nell'East Sussex, dal 28 settembre 2023 al 14 aprile 2024, nell'ambito del centenario della galleria, e il vincitore del premio sarà annunciato il 5 dicembre 2023.

Ecco cosa c'è da sapere su di loro:

Jesse Darling

Jesse Darling, No Medals No Ribbons, installazione al Modern Art Oxford, 2022. Foto di Ben Westoby, © Modern Art Oxford
Jesse Darling, No Medals No Ribbons, installazione al Modern Art Oxford, 2022. Foto di Ben Westoby, © Modern Art Oxford

Nominate per le mostre personali No Medals, No Ribbons al Modern Art Oxford and Enclosures al Camden Art Centre, le sculture e le installazioni di Jesse Darling indagano la vulnerabilità del corpo umano e la complessità delle strutture di potere.

Ghislaine Leung

Ghislaine Leung, Violets 2, 2018. Installazione al Simian, Copenhagen, Denmark, 2023. Courtesy the artist and Simian, Copenhagen; and Maxwell Graham, New York; and Cabinet, London. Foto © GRAYSC
Ghislaine Leung, Violets 2, 2018. Installazione al Simian, Copenhagen, Denmark, 2023. Courtesy the artist and Simian, Copenhagen; and Maxwell Graham, New York; and Cabinet, London. Foto © GRAYSC

Nominata per la sua mostra personale Fountains al Simian di Copenaghen, Leung utilizza "partiture" (serie di istruzioni) per testare i confini dello spazio della galleria, incorporando elementi come baby monitor, cancelli di sicurezza per bambini, strutture gonfiabili, giocattoli e fontane d'acqua per mettere in discussione le idee di periodo temporale, tempo libero e lavoro.

Leggi anche: Young British Artists: le 8 artiste più vendute

Rory Pilgrim

Rory Pilgrim, RAFTS, 2022, HD Video (1:06:55), Serpentine Gallery. Fotografia di George Darrel, © andriesse-eyck galerie
Rory Pilgrim, RAFTS, 2022, HD Video (1:06:55), Serpentine Gallery. Fotografia di George Darrel, © andriesse-eyck galerie

L'opera di Rory Pilgrim, commissionata per RAFTS alla Serpentine e al Barking Town Hall, assume la forma di un'esperienza immersiva. Collaborando con le comunità locali di Barking e Dagenham, Pilgrim intreccia storie, poesie, musica e film per riflettere sulle lotte e i cambiamenti vissuti durante la pandemia.

Barbara Walker

Barbara Walker, Burden of Proof, 2022. Installazione Sharjah Biennial 15, Old Diwan Al Amiri, 2023. Commissionata da Sharjah Art Foundation con il supporto di The Whitworth, The University of Manchester. Foto © Danko Stjepanovic / Tate Britain
Barbara Walker, Burden of Proof, 2022. Installazione Sharjah Biennial 15, Old Diwan Al Amiri, 2023. Commissionata da Sharjah Art Foundation con il supporto di The Whitworth, The University of Manchester. Foto © Danko Stjepanovic / Tate Britain

Nominata per la sua presentazione Burden of Proof alla Biennale di Sharjah 15, la pratica di Barbara Walker esplora questioni di identità razziale, esclusione e dinamiche di potere. Nel suo lavoro, la Walker sovrappone ritratti figurativi a facsimili della documentazione richiesta dalle persone coinvolte nello scandalo Windrush.

Il Turner Prize

Istituito nel 1984 e intitolato al celebre pittore JMW Turner, il Turner Prize è un premio storico che celebra i contributi all'arte degli artisti britannici contemporanei. Il premio mira a stimolare il dibattito pubblico e a far luce sui nuovi sviluppi dell'arte contemporanea, premiando coloro che si spingono oltre i confini dell'espressione artistica. Tra i vincitori precedenti figurano maestri moderni come Gilbert e George, Anish Kapoor, Damien Hirst, Grayson Perry e Lubaina Himid, che hanno raggiunto il successo internazionale.

Leggi anche: Tracey Emin: questioni confidenziali

Alex Farquharson, direttore della Tate Britain e presidente della giuria del Turner Prize, ha commentato in un comunicato stampa: "È un privilegio poter annunciare questa fantastica shortlist e mi congratulo con tutti e quattro gli artisti nominati. Il Turner Prize offre sempre al pubblico un'istantanea del talento artistico britannico di oggi. Ciascuno di questi artisti esplora i contrasti e le contraddizioni della vita, combinando preoccupazioni concettuali e politiche con calore, giocosità, sincerità e tenerezza, e spesso celebrando l'identità individuale e la forza della comunità. Con un lavoro così ricco a cui attingere, possiamo tutti sperare in una mostra eccezionale al Towner Eastbourne il prossimo autunno".

Leggi altri articoli sul Barnebys Magazine

Aumenta la visibilità della tua prossima asta su Barnebys oggi stesso!