Frank Dunphy. Foto: Sotheby’s Frank Dunphy. Foto: Sotheby’s

Composta da oltre 200 opere d’arte, ‘Yellow Ball: The Frank and Lora Dunphy Collection’ è un’imperdibile asta che mappa l’irriverente scena artistica degli anni ‘90, di cui Frank Dunphy e sua moglie Lorna facevano parte.

A molti di voi i nomi di Frank e Lorna Dunphy suoneranno di certo familiari: Frank Dunphy è stato l'ex manager, mentore e cosiddetto "partner in crime” di Damien Hirst per oltre 15 anni. Ora in pensione, l'ex contabile e consulente finanziario irlandese ha lavorato anche con alcuni colleghi di Hirst, tra cui Tracey Emin e Jake e Dinos Chapman.

Durante i 15 anni di collaborazione con l’artista in qualità di suo consulente finanziario, Dunphy ha facilitato numerose operazioni, inclusa la vendita privata di Hirst’s Hymn nel 1999 - il primo lavoro di Damien Hirst ad essere battuto per oltre 1 milione di sterline.

Frank Dunphy e Damien Hirst davanti a ‘N-CHLOROACETYL-L-PHENYLALANINE (PFS) CRYSTALLINE’, 2008. Foto: Martin Beddall Frank Dunphy e Damien Hirst davanti a ‘N-CHLOROACETYL-L-PHENYLALANINE (PFS) CRYSTALLINE’, 2008. Foto: Martin Beddall

Cuore pulsante della collezione Dunphy sono proprio alcune opere di Damien Hirst, la maggior parte delle quali gli sono state regalate dall’artista stesso e raccontano il lavoro e le avventure della coppia.

Hirst e Dunphy si sono conosciuti ad una partita di biliardo al Groucho Club, un famoso ritrovo per artisti londinesi. Lo specialista di Sotheby’s Olly Barker ha dichiarato ad Artnet che la madre di Hirst “aveva contattato Frank per aiutare suo figlio perché era nel mezzo di un enorme successo finanziario, ma era giovane e non sapeva come gestire il lato commerciale dei suoi affari”.

Damien Hirst, ‘Beautiful, all round, lovely day, big toys for big kids, Frank and Lorna, when we are no longer children we are already dead, painting’, 1998. Foto: Sotheby’s Damien Hirst, ‘Beautiful, all round, lovely day, big toys for big kids, Frank and Lorna, when we are no longer children we are already dead, painting’, 1998. Foto: Sotheby’s

Un pezzo saliente della collezione è uno "Spin Paintings" dal titolo ‘Beautiful, all round, lovely day, big toys for big kids, Frank and Lorna, when we are no longer children we are already dead, painting’, che Frank e Lorna hanno ricevuto in dono nel 1998.

Hirst ha iniziato a realizzare i suoi "Spin Paintings", caratterizzati da titoli lunghi e complicati e colori vivaci, nel 1992. L'artista ha descritto i dipinti come "infantili... nel senso positivo della parola".

Tracey Emin, ‘MY HEART IS WITH YOU AND I LOVE YOU ALWAYS ALWAYS ALWAYS’, 2006. Foto: Sotheby’s Tracey Emin, ‘MY HEART IS WITH YOU AND I LOVE YOU ALWAYS ALWAYS ALWAYS’, 2006. Foto: Sotheby’s

I Dunphy hanno anche acquisito opere di alto calibro di altri rinomati soci del YBA tra cui Tracey Emin, Rachel Whiteread, Angus Fairhurst e Michael Craig-Martin. Tutte opere rappresentative dello spirito iconoclasta e ribelle del tempo.

Andy Warhol, 'Dollar Sign', 1982. Foto: Sotheby's. Oltre all'opera di Hirst e degli YBA, l'asta presenta anche pezzi di icone come Andy Warhol (1928-1987) e il rivoluzionario artista italiano Lucio Fontana (1889-1968). Andy Warhol, 'Dollar Sign', 1982. Foto: Sotheby's. Oltre alle opere di Hirst e degli YBA, l'asta presenta anche pezzi di icone come Andy Warhol (1928-1987) e il rivoluzionario artista italiano Lucio Fontana (1889-1968).

Precedentemente parte della collezione di David Whitney, ‘Dollar Sign’ di Warhol è stato creato nel 1982 ed è un forte esempio del perché Warhol è considerato il re imbattuto della Pop Art. Il lavoro è una riflessione sulla dicotomia tra l'arte alta e quella bassa, così come il denaro come il simbolo supremo del potere, della ricchezza e del prestigio.

Frank e Lorna Dunphy. Foto: Sotheby’s Frank e Lorna Dunphy. Foto: Sotheby’s

In un comunicato stampa, i Dunphy hanno dichiarato: "La scena artistica è stata la nostra vita negli ultimi 30 anni". "Vivere con l'arte è stato come vivere con i nostri amici. Gran parte di questo periodo è intriso di ricordi felici, e una buona parte delle opere le abbiamo acquistate semplicemente perché ci piacevano. Ma il tempo non aspetta nessuno, ed è giunto il momento di dire addio ad alcuni questi lavori, anche se non ai ricordi né alle amicizie ".

Le anteprime per l'asta iniziano il 14 settembre.

Scopri tutti i lotti di Sotheby's direttamente su Barnebys!

Commento