Un disegno di Nelson Mandela venduto per 100.000 €

Lo schizzo di Nelson Mandela del cancello della sua cella di Robben Island, dove è stato recluso per 18 anni, è stato battuto all'asta il 2 maggio e ha quasi raddoppiato la sua stima.

Un disegno di Nelson Mandela venduto per 100.000 €

Dopo 27 anni di prigionia per l'attivismo anti-apartheid e il suo mandato come presidente sudafricano, Nelson Mandela ha trovato conforto nel disegno. Nel 2002, ha realizzato infatti circa 22 disegni e molti di questi sono stati stampati come litografie per raccogliere fondi per la Nelson Mandela Foundation. Ha conservato solo un disegno nella sua collezione personale, fino alla sua morte nel 2013, uno schizzo del cancello della prigione a Robben Island dove è stato detenuto per 18 anni. Realizzato in pastello viola, Mandela disegnò le sbarre della porta della prigione con una chiave inserita nella serratura e un angolo della piccola cella in una tonalità giallo-marrone.

Nelson Mandela, The Cell Door, Robben Island, foto © Bonhams
Nelson Mandela, The Cell Door, Robben Island, foto © Bonhams

Il 2 maggio, questo disegno, intitolato The Cell, Robben Island, è stato venduto all'asta da Bonhams a New York, messo in vendita dalla figlia di Mandela, Makaziwe Mandela-Amuah. Presentato con una stima tra i 60.000 e i 90.000 dollari, lo schizzo ha quasi raddoppiato la stima bassa, battuto per $ 112.575.

Secondo la casa d'aste, lo schizzo è stata la prima opera realizzata di Mandela ad apparire sul mercato delle aste. Giles Peppiatt, direttore del Dipartimento di arte africana moderna e contemporanea di Bonhams, ha descritto il disegno come "uno dei più toccanti e importanti" dell'ex presidente, dimostrando "il suo spirito indomito in una caratteristica onestà e chiarezza".

Nelson Mandela mentre disegna, foto di Grant Warren. Courtesy of WeTransfer and The House of Mandela Art (Via Artsy).
Nelson Mandela mentre disegna, foto di Grant Warren. Courtesy of WeTransfer and The House of Mandela Art (Via Artsy).

Mandela-Amuah, che ha deciso di mettere in vendita il bozzetto, ha dichiarato: "Quando mio padre è andato in pensione come presidente, non aveva molto da fare. Penso che per lui l'arte fosse un buon modo per esprimersi o provare a fare i conti con la sua storia e i suoi (anche se non vorrei dirlo) demoni, un modo per fare a patti con la sua intera vita".

La Cella 5, ora meta di pellegrinaggio visitata dai presidenti Bill Clinton e Barack Obama, è una stanza angusta. In Long Walk to Freedom, la sua autobiografia, Mandela ha scritto: "Potrei camminare da un'estremità all'altra in tre passi".

Il vincitore del premio Nobel per la pace ha posato nella cella dove ha trascorso 18 dei suoi 27 anni di reclusione. Robben Island, Sudafrica, 1994, foto © Jürgen Schedare
Il vincitore del premio Nobel per la pace ha posato nella cella dove ha trascorso 18 dei suoi 27 anni di reclusione. Robben Island, Sudafrica, 1994, foto © Jürgen Schedare

Tuttavia, nel 2002, nello stesso anno in cui terminò questo schizzo, disse: "Oggi, quando guardo Robben Island lo vedo come una celebrazione della lotta e un simbolo delle qualità migliori dello spirito umano, piuttosto che come un monumento alla brutale tirannia e oppressione dell'apartheid, Robben Island è un luogo in cui il coraggio ha resistito di fronte a infinite difficoltà, un luogo in cui le persone continuavano a credere, anche quando i loro sogni sembravano senza speranza, un luogo in cui saggezza e determinazione superavano la paura e l'umano fragilità."

La vendita è stata la prima di Bonhams dedicata all'arte africana contemporanea a New York, e ha portato a sei nuovi record mondiali per opere di artisti come Irma Stern, Demas Nwoko, Alexander Skunder Boghossian e Christo Coetzee.

Scopri più opere legate a Mandela su Barnebys!

Advert
Advert