Un abito disegnato dalla musa di Gustav Klimt in asta

La musa e compagna di Gustav Klimt, Emilie Flöge, è stata un'apprezzata stilista dell'inizio del XX secolo. Uno dei suoi splendidi abiti è in asta da Kinsky!

Un abito disegnato dalla musa di Gustav Klimt in asta

Gustav Klimt è sicuramente famoso (anche) per la sua passione per le donne, ma una in particolare fu al contempo la sua musa e compagna per tutta la vita: Emilie Flöge. E anche se il nome di Emilie è spesso associato all'artista, è stata lei per prima un'anima creativa: fondò infatti una casa di haute couture di successo, che si rivolgeva all'élite della città. Nelle prossime aste di giugno di della casa tedesca Kinsky sarà in vendita proprio un abito elegante disegnato da Flöge.

Sinistra: Prezioso abito delle Sorelle Flöge. Destra: Emilie Flöge
Sinistra: Prezioso abito delle Sorelle Flöge. Destra: Emilie Flöge

Nel 1904, Emilie Flöge e sua sorella Helene aprirono un salone di moda su Mariahilferstraße a Vienna, che divenne il couturier più famoso della città. Le sorelle Flöge facevano parte della scena artistica viennese d'avanguardia, e nel loro negozio offrivano non solo le ultime tendenze della moda di Londra e Parigi, ma anche gli abiti da riforma senza spalline che simboleggiavano una nuova immagine di sé sicura e mobile donna alla fine del XX secolo. Gli artisti del Wiener Werkstätte, come Josef Hoffman, allestirono la sala di vendita e molti modelli di stoffe furono disegnati da famosi creativi dell'epoca, tra cui Gustav Klimt. Emilie Flöge fu la musa e l'amante di Klimt fin dagli inizi del 1890 e, nel 1918, ereditò metà della sua proprietà.

Emilie e Gustav Klimt. Immagine via Artmodel.wordpress.com
Emilie e Gustav Klimt. Immagine via Artmodel.wordpress.com

Il bellissimo abito disegnato dalle sorelle Flöge in asta da Kinsky è realizzato in velluto marrone e impreziosito da una passamaneria in broccato d'oro, stretto in vita con una cintura di velluto. La silhouette del vestito è rappresentativa dell'abito della riforma: fondeva il design elegante con la possibilità di movimento.

Gustav Klimt. A sinistra: Donna di profilo, 1897/98, gessetto su carta,  1897/98. Destra: Donna di fronte, gessetto su carta, 1897/98. Foto: Casa D'Aste Kinsky
Gustav Klimt. A sinistra: Donna di profilo, 1897/98, gessetto su carta, 1897/98. Destra: Donna di fronte, gessetto su carta, 1897/98. Foto: Casa D'Aste Kinsky

Inoltre, anche sei dei ritratti di donne disegnate da Gustav Klimt saranno in asta. Eseguite in gesso, inchiostro e matita, esce l'eleganza e il tratto tipico del maestro.

Josef Hoffmann, servizio da caffè, argento, avorio, legno, Wiener Werkstätte, 1916. Foto: Casa d'Aste Kinsky
Josef Hoffmann, servizio da caffè, argento, avorio, legno, Wiener Werkstätte, 1916. Foto: Casa d'Aste Kinsky

Gli artisti del Wiener Werkstätte sono ben rappresentati nella vendita di Kinsky, specialmente nella sezione dedicata all'Art Nouveau. Tra i nomi importanti appaiono Michael Powolny, Otto Prutscher, Dagobert Peche, Josef Hoffnann e la manifattura di vetro Johann Lötz Witwe a Klostermühle.

Sinistra: Koloman Moser, Robert Holubetz, Vaso, 1901. Destra: Vaso, Johann Lutz Witwe, Klostermühle, circa 1912 | Foto: Casa D'Aste Kinsky
Sinistra: Koloman Moser, Robert Holubetz, Vaso, 1901. Destra: Vaso, Johann Lutz Witwe, Klostermühle, circa 1912 | Foto: Casa D'Aste Kinsky

Degne di nota sono anche le 24 opere dello scultore belga George Minne, provenienti da due importanti collezioni private. Minne ha creato una nuova immagine dell'uomo alle prese con la spiritualità e la sua umanità nelle sue sculture, per le quali è stato anche riconosciuto e celebrato dai membri della Secessione di Vienna.

George Minne. Sinistra: Uomo con borsa d'acqua, 1897, bronzo. Destra: Uomo in ginocchio, 1932, bronzo. Foto: Casa D'Aste Kinsky
George Minne. Sinistra: Uomo con borsa d'acqua, 1897, bronzo. Destra: Uomo in ginocchio, 1932, bronzo. Foto: Casa D'Aste Kinsky

Il 17 giugno, invece, protagonista di Kinsky sarà l'Arte Moderna, con oltre 300 lotti in vendita. Quest'asta è guidata da un'interpretazione moderna del Viandante sul mare di Nebbia di Caspar David Friedrich. Circa 100 anni dopo, il pittore Franz Sedlacek, nato in Polonia, ha affrontato il tema nella sua prima fase "marrone-blu" creando un nuovo orizzonte di significato con paesaggio e nebbia che enfatizza la connessione tra Romanticismo e Nuova Oggettività.

Franz Sedlacek, Paesaggio con mare di nebbia, olio su cartone, 1921. Foto: Casa D'Aste Kinsky
Franz Sedlacek, Paesaggio con mare di nebbia, olio su cartone, 1921. Foto: Casa D'Aste Kinsky

L'artista austriaca Norbertine Bresslern-Roth ha per lo più raffigurato animali e uno dei punti salienti delle sue opere è Bird Catcher (1940). Il gruppo di pappagalli blu dai colori sgargianti nasconde l'omonimo protagonista - armato di binocolo e seduto in una canoa - che viene notato solo dopo un'accurata ispezione.

Norbertine Bresslern-Roth, Birdcatcher, olio su juta, firmato, 1940. Foto:  Casa D'Aste Kinsky
Norbertine Bresslern-Roth, Birdcatcher, olio su juta, firmato, 1940. Foto: Casa D'Aste Kinsky

Il secondo giorno dell'asta è dedicato all'Arte Contemporanea con circa 300 lotti in vendita, tra cui opere di Hans Staudacher, Maria Lassnig, Arnulf Rainer, Markus Prachensky, Elke Krystufek e Hermann Nitsch.

Hans Bischoffshausen, Nascita, lacca su cartongesso bruciato. Firmato e datato, 1974. Foto: Casa d'aste Kinsky
Hans Bischoffshausen, Nascita, lacca su cartongesso bruciato. Firmato e datato, 1974. Foto: Casa d'aste Kinsky

È presente anche Hans Bischoffshausen, che ha condiviso il destino di molti artisti, passando in gran parte inosservato quando era in vita. Negli ultimi tempi, questa condizione è (meritatamente) cambiata e i collezionisti avranno da Kinsky l'opportunità di fare offerte per sei opere dell'artista d'avanguardia. Il lotto in alto è Birth, che riflette l'estetica brutalista di Bischoffhausen.

Xenia Hausner, After, olio su pannello, 1994. Foto: Casa D'Aste Kinsky
Xenia Hausner, After, olio su pannello, 1994. Foto: Casa D'Aste Kinsky

L'autoritratto di Xenia Hausner After, in cui la nota artista si è ritratta come una tavolozza di colori vivente, è stato completato nel 1994. È la simbiosi dell'artista e del suo lavoro - un'incarnazione di orgoglio in entrambi. Nonostante l'apparente vulnerabilità della sua nudità, Hausner guarda fiduciosamente lo spettatore.

Scopri tutti i lotti in asta direttamente su Barnebys!

Advert
Advert