The Beatles: venduto da Sotheby’s il primo contratto originale della band

Il contratto dei Beatles con Brian Epstein è stato venduto da Sotheby's a Londra per £ 275.000 (oltre 308.000 euro). Firmato dalla band il 24 gennaio 1962, segna l'inizio della trasformazione dei Beatles nella band che avrebbe conquistato il mondo.

The Beatles: venduto da Sotheby’s il primo contratto originale della band

"Questo contratto è stato un documento fondamentale non solo per i Beatles, ma anche per gli anni '60 e la cultura pop dell'epoca. Ci sentiamo estremamente privilegiati ad avere un pezzo di storia così significativo, un documento che ha portato la band verso un nuovo livello di successo, grazie anche a Brian Epstein” Gabriel Heaton, dipartimento Libri & Manoscritti di Sotheby’s.

Il pezzo di carta che trasformò per sempre la carriera dei Beatles: il contratto con Brian Epstein firmato dalla band il 24 gennaio 1962 segnò infatti l’inizio della conquista del mondo della musica da parte di quattro giovani ragazzi inglesi, John Lennon, George Harrison, Paul McCartney & Pete Best (che fu poco dopo sostituito da Ringo Starr). 

The Beatles, contratto firmato da tutti i membri del gruppo con Brian Epstein, 24 gennaio 1962. Foto © Sotheby's
The Beatles, contratto firmato da tutti i membri del gruppo con Brian Epstein, 24 gennaio 1962. Foto © Sotheby's

Espstein, all’epoca giovane ventenne amante della musica, ci aveva visto lungo. Si propose infatti per la gestione del gruppo in un periodo in cui i Beatles stavano perdendo velocemente terreno. Abbastanza conosciuti a Liverpool ma non altrove, avevano appena perso un membro del gruppo, Stuart Sutcliffe, e le date saltavano a causa delle voci sui loro comportamenti non troppo educati. Il ruolo di Epstein, che non aveva alcuna esperienza come agente alle spalle, fu però determinante per il successo della band inglese, tanto che il gruppo era solito chiamarlo “the Fifth Beatle”. 

Gran Gala du Disque 1965. Brian Epstein riceve il premio "Edison" per i Beatles. Fotocollectie Anefo, foto via Wikimedia Commons
Gran Gala du Disque 1965. Brian Epstein riceve il premio "Edison" per i Beatles. Fotocollectie Anefo, foto via Wikimedia Commons

Epstein aveva un negozio di dischi, non uno qualsiasi ma il NEMS, il migliore della città di Liverpool - record shop grazie al quale si era fatto diversi contatti sulla scena musicale inglese. Dopo sole tre settimane dalla prima volta che  sentì i Beatles suonare, aveva già contattato diversi conoscenti per fissare delle audizioni per il gruppo. 

La sua passione colpì la band, che prese la decisione unanime di affidarsi a lui. Pochi mesi dopo, ecco il contratto. Su cui però, non venne apposta la firma di Brian. L’accordo vincolava Epstein ai Beatles ma non viceversa: "Anche se sapevo che avrei rispettato il contratto in ogni clausola, non avevo il 100% di fiducia in me stesso per aiutare adeguatamente i Beatles. In altre parole, volevo liberare i Beatles dai loro doveri se avessi mai dovuto capire di essere di troppo." (Dalla biografia di Epstein, p.59)

I Beatles salutano I fan al loro arrivo a New York, Kennedy Airport, 7 febbraio 1964. United Press International via Wikimedia Commons
I Beatles salutano I fan al loro arrivo a New York, Kennedy Airport, 7 febbraio 1964. United Press International via Wikimedia Commons

Lo stesso anno, i Beatles si trasformarono nella band che conquistò il mondo. Epstein li incoraggiò ad avere un’attitudine più professionale, ad essere puntuali e a non mangiare sul palco. Cambiò anche il loro aspetto, fissando appuntamenti regolari per sistemare le loro chiome e i loro abiti, anche se John Lennon non ne fu mai troppo entusiasta. 

Il primo contratto con George Martin di Parlophone EMI arrivò il 9 maggio 1962. Poco dopo, con Martin come produttore, arrivò anche il licenziamento di Pete Best, il batterista, che fu sostituito con Ringo Starr. Fu Epstein a comunicare a Best della decisione, a chiamare Ringo Starr come nuovo membro e anche a trovare una nuova band a Pete. Il contratto firmato pochi mesi prima era da rivedere. Il nuovo accordo fu siglato a ottobre del 1962, con alcune modifiche. Questo secondo contratto fu venduto sempre da Sotheby’s nel 2015, per 365.000£ (406.063 euro)

Il resto, è storia. 

Brian Epstein scomparve prematuramente nel 1967 a causa di un’overdose, un enorme perdita per tutto il gruppo. “Lo amavamo” disse John Lennon, “era uno di noi”. 

Il ricavato della vendita del contratto è andato in beneficienza, a favore della Ernest Hecht Charitable Foundation.

Scopri i Beatles su Barnebys