La vittoria degli azzurri ai Mondali del 2006. La vittoria degli azzurri ai Mondali del 2006.

Mentre ogni quattro anni il mondo dello sport è in subbuglio e gli spettatori vengono uniti dalla speranza di vedere il loro paese incoronato come vincitore, ci sono collezionisti che cercano di appropriarsi di un pezzetto di storia e non esitano a spendere parecchie migliaia di euro quando un cimelio sportivo fa la sua comparsa nelle sale d'asta. Ecco cinque oggetti del mondo FIFA che hanno realizzato i record più memorabili.

Nobby Stiles, Medaglia della Coppa del Mondo 1966: 188.200 sterline

La medaglia del mondiale del 1966 del centrocampista del Manchester United Nobby Stiles è stata venduta nel 2010 da Convery Auctions alla cifra record di 188.200 sterline. Il giocatore, per lo più noto per il suo aspetto goffo, diede un grandissimo contributo durante la Coppa del Mondo del 1966, giocò ad ogni partita ed è rimasto impresso nella memoria del pubblico per la vittoria nel match Inghilterra - Germania Ovest a Wembley, in cui tenne il trofeo in una mano e la protesi dentaria nell'altra.

Nobby Stiles, medaglia della Coppa del Mondo 1966, immagine ©Handout/PA Nobby Stiles, medaglia della Coppa del Mondo 1966, immagine ©Handout/PA

Pelé, medaglia della Coppa del Mondo 1958: 200.000 sterline

Di questa breve classifica fa parte la maggior parte degli oggetti appartenuti al leggendario giocatore brasiliano Edson Arantes do Nascimento, meglio conosciuto come Pelé. Nel 2016, la casa americana Julien's Auctions scatenò un'ondata di eccitazione nel mondo delle aste ospitando a Londra una vendita di oltre 2.000 oggetti donati dallo stesso Pelé ad un'organizzazione benefica. Nel 1958, Pelé divenne il giocatore più giovane a segnare un gol in una Coppa del mondo: aveva soltanto 17 anni. La vittoria al mondiale del 1958 incise il suo nome nella pietra e la medaglia ottiene in asta l'impressionante cifra di 200.000 sterline, come annunciato dagli organizzatori sui social e sul loro sito web.

Coppa Jules Rimet del 1966 (Replica): 254.500 sterline

Questa replica della famosa coppa venne realizzata dall'orafo Dick Bird dopo la vittoria dell'Inghilterra nel 1966. Bird riprodusse l’oggetto per offrire al pubblico l'opportunità di ammirare il frutto degli sforzi della squadra, e il trofeo ha illustrato il trionfo britannico in varie mostre. Secondo Just Collecting, l'oggetto rimase per molti anni sotto il letto del suo creatore prima che la sua famiglia decidesse di metterlo all'asta nel 1997. Ironia della sorte, fu proprio la FIFA a comprare la coppa per 254.500 sterline per esporla al National Football Museum di Manchester, dove si trova ancora oggi.

A sinistra: la vittoria dell'Inghilterra nel 1966, a destra: La coppa Jules Rimet del 1966 al National Museum of Football, immagine ©Jason Lock Photography A sinistra: la vittoria dell'Inghilterra nel 1966, a destra: La coppa Jules Rimet del 1966 al National Museum of Football, immagine ©Jason Lock Photography

Pelé, medaglia della Coppa del Mondo 1970: 346.000 sterline

Pelé è l'unico atleta ad avere vinto tre coppe del mondo ed è considerato uno dei migliori giocatori del pianeta. Non c'è da stupirsi se gli oggetti relativi al mito che rappresenta sono venduti a prezzi astronomici: come la sua medaglia del 1970, assegnata da Julien's Auctions per 346.000 sterline. In quella stessa occasione ci fu il nuovo record assoluto per una medaglia di calcio mai venduta all'asta: parliamo di quella della FA Cup (Football Association) risalente al 1953 di Stanley Matthews, che in precedenza aveva già detenuto lo stesso titolo dopo un risultato d'asta pari a 220.000 sterline presso Graham Budd nel 2014.

Pelé, Coppa Jules Rimet personalizzata 1970: 394.000 sterline

Il lotto che raggiunge l’apice della nostra lista non è altro che il trofeo del leggendario Pelé, che lo ricevette dopo la vittoria del Brasile nel 1970. L’evento fu sia un punto di svolta per la storia del calcio che una vera e propria consacrazione per il giocatore, che annunciò che quella sarebbe stata la sua ultima Coppa del Mondo. L'acquirente è il produttore di orologi svizzero Hublot, un giocatore di calcio di vecchia data che acquistò il testimone dell' ultimo trionfo sul campo di Pelé per 394.000 sterline da Julien's Auctions.

Secondo l’Indian Express, il realizzo totale dell’asta londinese di Julien's Auctions ammontò a 3.4 milioni di sterline (4.4 milioni di euro). Darren Julien, il direttore della casa d’asta, dichiarò di essere "molto soddisfatto del risultato ottenuto dalla Coppa Jules Rimet".

La nazionale italiana 

La Nazionale italiana è stata la grande assente dei Mondiali del 2018. Per fortuna possiamo consolarci guardando al futuro ma anche al glorioso passato degli Azzurri: dopo la prima, storica vittoria del Mondiale del 1934, l’Italia si è aggiudicata altre 3 coppe (nel 1938, nel 1982 e nel 2006) - ed è ancora la seconda squadra più titolata dopo il Brasile, a pari merito con la Germania.

Nel 2002 venne battuta all’asta da Christie’s la maglietta indossata da Luigi Colaussi durante la semifinale del Mondiale del 1938. Il giocatore segnò un totale di quattro gol, due dei quali proprio durante la finale che vide l’Italia vincere sull’Ungheria per 4 a 2. Il cimelio, stimato intorno ai 6.000 euro, finì per essere venduto a 10.000.

A sinistra: la maglietta indossata da Colaussi nella semifinale del Mondiale del 1938. A destra: Luigi Colaussi in una foto dell'epoca. Immagine via Soccer Nostalgia. A sinistra: la maglietta indossata da Colaussi nella semifinale del Mondiale del 1938. A destra: Luigi Colaussi in una foto dell'epoca. Immagine via Soccer Nostalgia.

E il 2018?

Per quanto riguarda l'attuale Coppa del Mondo, terminata proprio domenica con la vittoria della Francia, The Nelson Trust ha preso il comando annunciando l'imminente vendita di una maglia dell'Inghilterra firmata da tutti i giocatori della squadra, incluso il capitano Harry Kane. I fan potranno fare offerte su E-bay fino al 15 luglio, subito dopo la finale. I profitti sosterranno ovviamente la causa dell'organizzazione (un centro di riabilitazione per persone con dipendenze).

Vai su Barnebys per scoprire i cimeli dello sport più bello del mondo all’asta!

Commento