Il brand svedese fondato nel 1943 da Ingvar Kamprad è diventato, in meno di un secolo, l’azienda di mobili più grande al mondo. La sua collezione vintage in edizione limitata è un tuffo nel passato della sua incredibile storia.

Tavolo Lövet, immagine ©IKEA Tavolo Lövet, immagine ©IKEA

GRATULERA - che in svedese significa “congratulazioni” - presenta i mobili, le lampade e gli articoli da tavola più emblematici prodotti dal colosso tra gli anni ‘50 e i primi 2000. Così, prodotti come Lövenbacken, Klippan e Ganget, una volta erano considerati futuristici e inusuali, trovano oggi nuovo spazio in interni contemporanei ed eclettici. Per quanti li hanno acquistati al primo lancio, è arrivato il momento di rispolverarli - magari per venderli all’asta, dove sono sempre più ricercati.

Divano Klippan, immagine ©IKEA Divano Klippan, immagine ©IKEA

“Alcuni prodotti sono delle vere e proprie icone vintage: oggi si trovano dappertutto! Compro ancora mobili vintage di IKEA alle aste e nei negozi dell’usato. Vedo che molte persone hanno questo desiderio di far rivivere la storia e le tradizioni” dice Karin Gustafsson, direttrice creativa di IKEA in un recente comunicato stampa.

Immagine ©IKEA Immagine ©IKEA

La collezione è divisa in tre edizioni: suddivise per decadi, verranno presentate durante l’anno in ordine cronologico. Alla prima, dedicata agli anni ‘50 e ‘60 e lanciata il 9 agosto, seguiranno gli anni ‘70 e ‘80 ad ottobre e i ‘90 e 2000 a dicembre. Tutti i prodotti della collezione vintage sono in edizione limitata.

L'edizione vintage ispirata agli anni '60-'70, immagine ©IKEA L'edizione vintage ispirata agli anni '60-'70, immagine ©IKEA

L’edizione già in vendita (ispirata agli anni ‘50 e ‘60) include modelli in legno scuro, un materiale tipico della metà del secolo scorso. Quando IKEA aprì le sue porte per la prima volta nel 1958, Ingvar Kamprad aveva l’obiettivo di disegnare mobili moderni e porre con le loro forme senza tempo le fondamenta del futuro del design d’interni. È con questo spirito che nacquero la poltrona Gagner con una seduta rotonda e  gambe curve, la lampada Knäsjölampan con pannelli in cotone e il tavolo Lövenbacken con tre sole gambe. Tutti pezzi iconici che in quegli anni rappresentavano l’emblema dell’innovazione.

L'edizione ispirata agli anni '70-'80, immagine ©IKEA L'edizione ispirata agli anni '70-'80, immagine ©IKEA

L’edizione di ottobre in celebrazione degli anni ‘70 e ‘80 attrarrà gli amanti dei colori accesi e delle forme decise. Molti dei mobili IKEA disegnati in queste decadi erano ispirati al Gruppo Memphis, fondato da Ettore Sottsass e ed elogiato in tutto il mondo.

Questo secondo lancio include sedie con strutture in metallo tubolare, divani morbidie grafiche decise - tutto in brillanti colori primari. Uno dei pezzi più emblematici che racchiude lo spirito di quell’epoca è il divano Klippan: “è stato uno dei primi divani a buon mercato che il brand ha offerto, ed è diventato un classico”, afferma Karin Gustavsson.

L'edizione ispirata agli anni '90-2000, immagine ©IKEA L'edizione ispirata agli anni '90-2000, immagine ©IKEA

A dicembre entreremo infine nell’atmosfera degli anni ‘90 e 2000 con una collezione che unisce il gusto minimale, le foreste svedesi e le stampe grafiche. Questa edizione è composta da mobili scultorei che riecheggiano le forme e i colori della natura. I mobili creati da Thomas Sandell, per esempio, sono iconici. La piccola panca, con un’estremità con rotelle e l’altra con gambe, era un oggetto di design molto apprezzato da tante persone in quel periodo.

Cerca i prodotti IKEA su Barnebys!

Ciò che è interessante è che i prodotti di GRATULERA non sono lontani dal design offerto oggi da IKEA. I classici del brand si adattano perfettamente agli interni moderni, dimostrando che un buon design è senza tempo.

Commento