I numeri presentati dall’Hiscox Online Art Trade Report 2018 sono incoraggianti: nel 2017, le vendite online nel mercato dell’arte sono aumentate del 12% rispetto al 2016, per una cifra totale che si aggira intorno ai 4.22 miliardi di dollari.

Si tratta di tre punti percentuali in meno rispetto al 2016, in cui la crescita si era attestata intorno al 15%, ma è comunque di una conferma che gli acquirenti, così come preferiscono l’online all’offline quando si tratta di comprare un paio di scarpe o un computer, fanno lo stesso per l’arte.

©Hiscox ©Hiscox

Il profilo degli art buyer

Il profilo degli art buyer che acquistano online include sia collezionisti con una lunga carriera alle spalle (la metà di costoro afferma di visitare una piattaforma online almeno una volta alla settimana), che nuovi clienti, per i quali l’online è la porta di accesso preferita al mercato.

© Hiscox © Hiscox

Hiscox riporta anche che gli acquirenti attivi online acquistano con più frequenza e con un budget più alto rispetto al passato. Nel 2018, la percentuale di compratori che ha acquistato pezzi per più di 5.000 dollari è aumentato di 4 punti percentuali, raggiungendo il 25% del totale.

E il budget non è il solo ad aumentare: il 74% degli acquirenti online ha acquistato più di un oggetto negli ultimi 12 mesi e ampliato gli orizzonti d’acquisto senza focalizzarsi su un’unica categoria.

Sempre più online, sempre più da mobile

© Hiscox © Hiscox

Il mobile si attesta come il mezzo preferito per acquistare online, a discapito di pc o tablet: per il primo trimestre del 2018, il 20% ha acquistato da smartphone (nel 2015 lo faceva solo il 4%). La tendenza è in linea con il raddoppiamento del traffico da mobile che si è visto tra il 2014 e il 2018.

Instagram: la porta d’accesso all’arte preferita dai millennial (20-35 anni)

Ok, ma non dimentichiamoci un altro fattore importante. Se i millennial sono i nuovi compratori, non c’è da stupirsi che il social preferito dal mondo dell’arte sia proprio Instagram: il 79% degli intervistati under 35 afferma che è la piattaforma prediletta per cercare e scoprire nuovi artisti. Quello più seguito? Banksy, con 2.1 milioni di follower.

© Hiscox © Hiscox

A cosa è dovuto il successo di questa piattaforma rispetto ad altre? “La semplicità e la natura visiva di Instagram lo rendono ideale per il mondo dell’arte”, afferma l’Hiscox Report.

Noi su Instagram ci siamo, non hai ancora visto le nostre stories? Seguici cliccando qui!

Robert Read, Head of Art and Private Clients da Hiscox, afferma: “Il futuro del mercato dell’arte online è garantito, anche se il modo in cui lo sarà resta un mistero”. Quello che sappiamo è che il 52% di coloro che hanno acquistato online nel 2017 ha intenzione di aumentare la spesa per il 2018 e che il 28% degli intervistati che non ha mai acquistato arte online lo farà con molta probabilità.

Hiscox ha inoltre confermato la presenza di Barnebys nella top 25 delle piattaforme d’arte online che stila ogni anno. Puoi leggere tutto il report cliccando qui.

Scopri quanto è facile e trasparente acquistare con noi: inizia subito!

Commento