C’era grande attesa per l’asta di Impressionismo ed Arte Moderna del 15 maggio di Christie’s: gli occhi erano tutti puntati sul dipinto “Le Marin” (Il marinaio), realizzato da Picasso nel 1943 e stimato 70 milioni di dollari.

Le cose però, non sono andate come previsto e il dipinto è stato “accidentalmente danneggiato” nella fase di allestimento della mostra che precedeva l’asta. In un comunicato, Christie’s ha così commentato la vicenda: "Il dipinto è stato ritirato dalla vendita di Christie’s del 15 maggio per consentire l'avvio del processo di restauro (...). Abbiamo preso misure immediate per porre rimedio alla questione in collaborazione con il nostro cliente. Al momento non sono disponibili ulteriori informazioni. "

© PHILIP FONG/AFP/Getty Images © PHILIP FONG/AFP/Getty Images

Il NY Times riporta che il proprietario del dipinto è Steve Wynn, imprenditore statunitense di alberghi e casinò che ha da poco dato le dimissioni da Wynn Resorts per uno scandalo sessuale. Non si tratta neppure del primo incidente per il collezionista, che nel 2006 aveva danneggiato “Le Rêve”, un altro dipinto di Picasso di sua proprietà poi venduto all’investitore Steve Cohen.

Clicca qui per leggere un approfondimento sulla vita di Picasso!

“Sono cose che capitano”, ha commentato Guillame Cerutti (amministratore delegato di Christie’s) nella serata di apertura della mostra. Sfortunatamente, per quanto si possa essere cauti, incidenti simili accadono anche quando si tratta di oggetti dal valore inestimabile come “Le Marin”. Uno dei problemi che sorgono in questi casi è quando si dispone di una terza parte che garantisce la vendita dell'oggetto ad un certo livello economico: chi sarà ritenuto responsabile per la mancata vendita e la perdita economica che ne conseguirà?

Quando accadono simili incidenti, è molto importante avere un’assicurazione: senza di essa, che ad essere assicurato sia l’oggetto o il dipendente della casa d’aste, il conto di danni come quello di “Le Marin” può essere molto alto. Comunque vada, Christie’s e il proprietario del dipinto avranno passato molte notti insonni...

Commento