Prima i dati, poi i sondaggi

Barnebys è lo strumento di ricerca numero uno per l'arte, l'antiquariato e gli oggetti da collezione. La nostra forza principale sta nel grande database a cui i nostri utenti accedono gratuitamente: il report si basa sui risultati d’asta di oltre 65 milioni di lotti venduti in 22 paesi e delle sessioni di 16.4 milioni di utenti. Questo ci permette di analizzare in modo molto più preciso quali sono le tendenze del mercato: chi compra, cosa compra, e a che prezzi.

Progetto senza titolo (11)

Le informazioni sono state integrate con due sondaggi (uno, più esaustivo, nel 2016 e uno più informale nel 2017). Abbiamo poi comparato i risultati con quelli del report del 2016, per avere un quadro più nitido su quali sono i trend dell’ultimo biennio. Ecco cos’abbiamo scoperto...

La riconoscibilità del brand non è mai stata così importante

Abbiamo riscontrato che le aste online, rispetto ai siti e-commerce "peer-to-peer", hanno alcuni vantaggi che stanno diventando sempre più apprezzati dai potenziali acquirenti: viene dato grande valore al fatto che il venditore è una casa d'asta o una galleria nota e riconoscibile, verso le quali c'è più fiducia rispetto ad un venditore non conosciuto. Il report ha evidenziato che la fiducia, la trasparenza e l’autenticità delle aste online sono tre elementi sempre più cruciali per gli utenti.

Le categorie più gettonate: gioielli e orologi

I gioielli e gli orologi sono la categoria che vede una maggiore crescita, a discapito dei siti "peer-to peer". Il brand più cercato è sempre Rolex, seguito a ruota da Cartier, Omega, Bulova, Tiffany. Anche i gioielli, che vengono esitati a prezzi spesso molto vantaggiosi, sono molto richiesti.

Aumenta la spesa in tutte le fasce

La quota di lotti venduti al di sotto dei 100 € è cresciuta sino a raggiungere il 34% del totale: "È importante seguire questo gruppo di acquirenti, vedere dove si dirigono, quali tendenze vengono create e in quali categorie sono interessati.", sostiene Pontus Silfverstolpe, Head of Content di Barnebys. In questo range di spesa d'acquisto sono molto cercati poster, stampe e fotografie, soprattutto di Pablo Picasso, Banksy e Jeff Koons.

Il cambiamento maggiore lo si trova però tra i 1000 e i 5000 euro: se la quota resta al 22%, il numero delle vendite e il valore in questo range sono aumentati considerevolmente in termini assoluti, a fronte di una crescita complessiva del mercato.

Vanno molto bene anche i lotti venduti al di sopra del milione di euro, con un aumento nella quota di valore dal 22.6 al 36%. Un mercato, insomma, che sembra diventare sempre più polarizzato.

Future (of art buyers) is female

Per quanto riguarda gli utenti, dall’analisi dei dati risulta che gli over 45 spendono e comprano online più di quanto facciano i giovani: sono loro che dominano il mercato globale e che, curiosamente, si connettono da mobile più dei giovani.

In molti mercati, come Stati Uniti, Gran Bretagna e Svezia, ci sono sempre più utenti donne - e sempre più giovani. Ciò comporta uno spostamento dell’interesse dell’utente medio, che non cerca solo medaglie e orologi, ma anche arte contemporanea, design e home décor.

Il Barnebys Online Auction Report 2018 è basato sui database dei risultati d’asta di Barnebys. Il report è stato preparato da Eduardo Junqueira e redatto da Pontus Silfverstolpe. Un ringraziamento speciale va ad Ivan Macquisten.

Per consultare il report completo, clicca qui!

Commento