Quello appena concluso è stato un anno ricco di emozioni per il mondo delle aste: abbiamo assistito a record personali frantumati in pochi secondi, alla dispersione di una delle collezioni private più grandi del mondo e all’incoronazione del nuovo artista vivente più caro al mondo. Quali sono le 10 opere più costose del 2018?

10. Giugno-ottobre 1985, Zao Wou-Ki (65.2 milioni di dollari)

giugno-ottobre 1985, Zao Wou-Ki. 1985, olio su tela. Foto: Sotheby's giugno-ottobre 1985, Zao Wou-Ki. 1985, olio su tela. Foto: Sotheby's

Giugno-ottobre 1985, così intitolata in onore dei mesi necessari per completarla, fu commissionata nel 1985 al cinese Zao Wou-Ki dal leggendario architetto I.M. Pei, suo amico e collaboratore, per adornare la Raffle City di Singapore. L'imponente olio su tela fonde la tradizionale pittura paesaggistica cinese con elementi molto moderni: venduta per 65.2 milioni di dollari da Sotheby's Hong Kong nel settembre 2018, è diventata l’opera asiatica più costosa di sempre.

9. Woman as Landscape, Willem de Kooning (68.9 milioni di dollari)

Woman as Landscape, Willem de Kooning. 1954-55, olio su tela. Foto: Christie's Woman as Landscape, Willem de Kooning. 1954-55, olio su tela. Foto: Christie's

Una delle più importanti opere d'arte di un artista americano è Woman as Landscape di Willem de Kooning, venduta nel novembre 2018 per 70 milioni di dollari. La tela, che è un’interpretazione molto astratta del corpo femminile, incarna l'espressionismo astratto di de Kooning e mostra la completa trasformazione del corpo in pura forma. I tratti sono spessi e i colori vividi (rosso, rosa e beige per il corpo e blu e verde per delineare lo sfondo). L’opera è una delle pochissime dell’artista ad essere parte di una collezione privata: le altre sono tutte nei musei.

8. La jeune fille sophistiquée (Ritratto di Nancy Cunard), Constantin Brancusi (71.1 milioni di dollari)

La jeune fille sophistiquée (Ritratto di Nancy Cunard), Constantin Brancusi. 1932, bronzo. Foto: Christie's La jeune fille sophistiquée (Ritratto di Nancy Cunard), Constantin Brancusi. 1932, bronzo. Foto: Christie's

Quest'opera in bronzo lucidato risale al 1932 e La jeune fille sophistiquée (La ragazza sofisticata) del titolo fa riferimento alla bellissima Nancy Cunard, che Constantin Brancusi usò come musa ispiratrice per il pezzo. La scultura è un gioco di contrasti tra linee rette e curve, bi e tridimensionalità: Brancusi fu in grado di catturare l'elegante silhouette di Cunard senza ricorrere a un linguaggio figurativo tradizionale.

7. Odalisque couchée aux magnolias, Henri Matisse (80.7 milioni di dollari)

Odalisque couchée aux magnolias, Henri Matisse. 1923, olio su tela. Foto: Christie's Odalisque couchée aux magnolias, Henri Matisse. 1923, olio su tela. Foto: Christie's

Il maestro fauvista Henri Matisse era affascinato dal rigoglio dei colori brillanti e dalle forme morbide e sensuali, proprio come si vede in Odalisque couchée aux magnolias (Odalisca con magnolie). Queste figure, molto frequenti nelle sue opere degli anni '20, erano state ispirate da alcuni viaggi dell’artista in Algeria e Marocco. Il lavoro, record personale per Matisse, faceva parte della Collezione Peggy e David Rockefeller, che con un realizzo di 832.5 milioni di dollari è diventata la collezione privata più cara di sempre.

6. Nympheás en fleur, Claude Monet (84.6 milioni di dollari)

Nymphéas en Fleur, Claude Monet. 1914-1917, olio su tela. Foto: Christie's Nymphéas en Fleur, Claude Monet. 1914-1917, olio su tela. Foto: Christie's

Sempre parte della collezione Rockefeller (e nuovo record per l'artista), Nymphéas en Fleur di Claude Monet raffigura l'iconico giardino della sua casa di Giverny. Monet tornò a dipingere nel 1914, dopo una pausa di cinque anni dalla pittura in seguito alla morte della moglie e del figlio.

5. Composizione suprematista, Kazimir Malevich (85.8 milioni di dollari)

Composizione Suprematista, Kazimir Malevich. 1916, olio su tela. Foto: Christie's Composizione Suprematista, Kazimir Malevich. 1916, olio su tela. Foto: Christie's

Kazimir Malevich (1878-1935) era il leader del Suprematismo, un movimento di astrattismo russo che impiegava forme geometriche essenziali per raggiungere un’espressione artistica suprema. Composizione Suprematista è una delle sue opere più note e incarna ciò che cercò di raggiungere attraverso la sua arte: trascendere dalla rappresentazione estetica e concentrarsi sulla sensibilità plastica. Il quadro, venduto nel 2018 da Christie's, è il dipinto più costoso d'arte russa.

4. David Hockney,  Portrait of an Artist (Pool with two figures) (90.3 milioni di dollari)

David Hockney, Portrait of an Artist (Pool with two figures) , 1972, olio su tela, Christie's. David Hockney, Portrait of an Artist (Pool with two figures) , 1972, olio su tela, Christie's.

A novembre, Christie’s New York ha di nuovo scritto la storia del mondo dei record: durante la Post-War And Contemporary Art Evening Sale, Portrait of an Artist (Pool with two figures) dipinto da David Hockney nel 1972 è stato aggiudicato a un acquirente rimasto anonimo per 90.312.500 dollari. Il realizzo di un’opera di un artista vivente non aveva mai raggiunto vette così alte prima d’ora. Il dipinto è la quintessenza del lavoro di Hockney perché racchiude  tutti gli elementi che caratterizzano l’arte del pittore inglese naturalizzato americano: la piscina, il sole della California e la fisicità maschile.

3. Edward Hopper, "Chop Suey"

Edward Hopper, Chop Suey, 1912, immagine © Christie's Edward Hopper, Chop Suey, 1912, immagine © Christie's

Sempre a novembre, l'acclamato capolavoro di Edward Hopper Chop Suey ha stabilito il record per un’opera d’arte americana confermando le aspettative di Christie’s, che aveva presentato il lavoro come uno dei più importanti nella sua categoria. Il maestro americano ritrae due donne a cena nel ristorante cinese di New York Chop Suey, offrendo una prospettiva realistica sulla società americana del XX secolo che pochi altri artisti si sono presi la briga di catturare. La tela ha anche registrato il record d’artista, che è passato da 40 a 91 milioni di dollari.

2. Fillette à la corbielle fleurie, Pablo Picasso (115.1 milioni di dollari)

Fillette à la corbeille fleurie, Pablo Picasso. 1905, olio su tela. Foto: Christie's Fillette à la corbeille fleurie, Pablo Picasso. 1905, olio su tela. Foto: Christie's

Fillette à la corbeille fleurie (Ragazza con cesto di fiori) di Picasso è stata dipinta durante il periodo rosa, caratterizzato da opere dai toni, appunto, rosa. L'identità della ragazza è stata molto discussa: probabilmente si tratta di una giovane che vendeva fiori davanti al Moulin Rouge di Parigi. Picasso, in un disperato bisogno di denaro, diede il dipinto a un mercante d'arte di Parigi che a sua volta lo vendette a Gertrude Stein, scrittrice americana ed esponente di spicco dell'avanguardia parigina. Il dipinto divenne successivamente parte della collezione di Peggy e David Rockefeller nel 1968 ed è stato venduto da Christie's nel maggio 2018 per oltre 115 milioni di dollari.

1. Nu Couche, Amedeo Modigliani (157.1 milioni di dollari)

Nu Couché (sur le côté gauche) , Amedeo Modigliani. 1917, olio su tela. Foto: Sotheby's Nu Couché (sur le côté gauche) , Amedeo Modigliani. 1917, olio su tela. Foto: Sotheby's

Nu couche (sur le côté gauche) fu realizzato da Modì nel 1917 ed è oggi considerata l’opera migliore della serie di nudi che l'italiano realizzò tra il 1916 e il 1919. Non solo: è anche il più grande quadro mai dipinto dall’artista livornese, ed è stato venduto il 14 maggio da Sotheby's New York per 132.8 milioni di euro, diventando il dipinto più caro del 2018.