Il mondo dell'arte è pronto per l'IA?

Lo scorso ottobre, Christie's è diventata la prima casa d'aste a offrire un'opera realizzata da un'intelligenza artificiale. Ora, anche Sotheby's si sta muovendo in questa direzione. Sarà l'inizio di una nuova tendenza?

Il mondo dell'arte è pronto per l'IA?

Nonostante le aspre critiche suscitate dalla vendita del Ritratto di Edmond de Belamy, opera realizzata dall'intelligenza artificiale messa a punto dal collettivo francese Obvious, lo scorso ottobre Christie's ha registrato una vendita 43 volte superiore alla sua stima iniziale £ 335.000 per una stima di £ 7.800). Sicuramente è un ottimo risultato, ma è sufficiente per affermare l'ingresso di una nuova categoria di opere sul mercato? Secondo Sotheby's, che ha annunciato la seconda vendita di questo tipo il 6 marzo prossimo, "L'arte legata all'Intelligenza Artificiale è nata per rimanere". Lavorando tra tecnologia informatica e arte per molti anni, l'artista Mario Klingemann si considera uno dei pionieri del movimento che ha soprannominato "neurografia". Seguace di reti neurali artificiali (sistemi basati sul funzionamento dei neuroni biologici nel cervello umano), codici e algoritmi, Klingemann nasce come programmatore autodidatta negli anni '80. È affascinato dalla percezione umana e dalla teoria dell'estetica, soggetti che mette in discussione attraverso le sue opere e i suoi algoritmi dotati di un ragionamento creativo autonomo.

Mario Klingemann, ‘Memories of Passersby I’, 2018. Foto: © Sotheby's
Mario Klingemann, ‘Memories of Passersby I’, 2018. Foto: © Sotheby's

Memories of Passersby I (2018) di Klingemann, highlight della vendita di Sotheby's, è un'installazione composta da un comò in legno, che include il "cervello" dell'IA e da due schermi. Il computer funziona in tempo reale, creando volti di uomini e donne immaginari, che appaiono sugli schermi. Secondo Sotheby's, l'installazione differisce da qualsiasi altra opera di questo tipo venduta all'asta perché Memories of Passersby I genera continuamente ritratti, mentre li contempliamo.

"La natura dell'arte contemporanea si sta spingendo i confini, e il lavoro di Klingemann sta per portarci in una nuova era". - Marina Ruiz Colomer

I ritratti sono collegati tra loro e compaiono sempre più chiaramente sullo schermo. Marina Ruiz Colomer, esperta nel dipartimento di arte contemporanea, parla di un'occasione unica per "guardare un cervello dell'IA pensare in tempo reale". Il lavoro è stimato tra £ 30.000 e £ 40.000.

Come funziona?

I volti sono generati da una rete neurale artificiale che attinge a un database di ritratti dal 17 ° al 19 ° secolo. L'atmosfera inquietante che emerge da alcune immagini è ciò che Klingemann descrive come l'effetto Francis Bacon. L'artista dice di essere onorato di essere finalmente riconosciuto dal mondo dell'arte, di vedere i suoi lavori andare all'asta da Sotheby's, e ammette di non vede l'ora dell'asta. Sotheby's invece, sostiene che nessun altro è riuscito prima nell'intento di creare una macchina in grado di generare ritratti a tale velocità e con tale qualità.

Mario Klingemann, ‘Portrait of a Woman’. Foto: © Sotheby's
Mario Klingemann, ‘Portrait of a Woman’. Foto: © Sotheby's

Klingemann racconta di aver trascorso tre mesi a programmare il suo modello, scrivere il codice e progettare l'installazione. Alcuni dicono che il lavoro non è interamente informatizzato, perché l'artista doveva prima concepire il "cervello"; tuttavia, a differenza di altri lavori prodotti con l'IA, è in grado di creare arte all'infinito.

Non è assolutamente certo che l'arte generata da un'intelligenza artificiale sopravviverà all'effetto sorpresa, arrivando ad integrarsi naturalmente e di godere di un riconoscimento artistico agli occhi del pubblico. Se la tecnologia di Kligermann supera quella del collettivo Obvious, la macchina dietro alla prossima opera dovrà sicuramente fare ancora meglio, e così via. Fino a dove arriveranno i designer per trovare il loro posto in galleria e in sala d'aste? L'industria della "AI Art" potrà stupirci.

Scopri tutte le opere d'arte su Barnebys!

Annuncio
Annuncio