Come funziona un'asta a tempo? Scopriamolo con Viscontea

Dal 4 al 15 luglio la casa d'aste milanese Viscontea proporrà diverse opere e oggetti d'arte in una vendita a tempo. Scopriamo insieme cos'è, come funziona e, soprattutto, quali sono i lotti in vendita!

Come funziona un'asta a tempo? Scopriamolo con Viscontea

Dal 4 al 15 luglio la casa d'aste milanese Viscontea ospiterà un'asta a tempo dedicata all'antiquariato, all'arte moderna e contemporanea e agli orologi da polso. Troverete in vendita 370 lotti, tra cui dipinti, sculture, ceramiche, mobili e tappeti, ma anche argenti e oggetti d’arte orientale. Tra gli orologi spiccano marche come Omega, Longines, Eberhard e Universal Geneve.

Gli spazi espositivi della casa d'aste. Foto: Viscontea
Gli spazi espositivi della casa d'aste. Foto: Viscontea

La casa d'aste Viscontea nasce nel 2004 a Milano per iniziativa di Maurizio Quacquaro e, frutto di una genuina passione per l'arte, si propone di dare assistenza ai clienti nella vendita e nell'acquisto di una vasta scelta di oggetti d’arte e da collezione di ogni epoca e provenienza. Ecco che propone quindi quest'asta a tempo della durata di 12 giorni. Ma come funziona di preciso?

Innanzitutto occorre registrarsi sul sito di Viscontea allegando i documenti personali. Il secondo passo è quello di scegliere il lotto o i lotti d'interesse e lasciare l'offerta desiderata. In caso di prima offerta, la minima dev'essere pari alla base d'asta, mentre i rilanci successivi seguono gli incrementi indicati al punto 9 sul sito della casa d'asta. Sarà possibile rilanciare più volte, fino allo scadere del tempo a disposizione (ecco perché è a tempo) o, selezionando la casella "offerta a rilancio automatico", lasciare sia il sistema ad effettuare rilanci per vostro conto fino all'importo massimo da voi segnalato. Quando l'offerta viene superata, riceverete una notifica via mail. Una volta terminata l'asta, se vi siete aggiudicati l'oggetto (speriamo), Viscontea vi contatterà con i dettagli per il ritiro.

Ora che sapete come funziona l'asta a tempo, abbiamo pensato di suggerirvi anche qualche lotto interessante da tenere d'occhio, eccoli qui!

Arte Antica

Placido Costanzi (Attribuibile) - Roma, 1702-1759. Dipinto olio su tela raffigurante ''MINERVA DEA DELLE ARTI CON BAMBINI''. In cornice intagliata e dorata. Rintelo. Misure: Alt. 109 cm ca., Larg. 61 cm ca. Foto: Viscontea
Placido Costanzi (Attribuibile) - Roma, 1702-1759. Dipinto olio su tela raffigurante ''MINERVA DEA DELLE ARTI CON BAMBINI''. In cornice intagliata e dorata. Rintelo. Misure: Alt. 109 cm ca., Larg. 61 cm ca. Foto: Viscontea

Questo dipinto raffigurante Minerva, dea della saggezza, delle arti e della guerra, è attribuibile a Placido Costanzi, pittore del tardo barocco italiano. Nato all'interno di una famiglia di fabbricanti di gemme a Roma, fu esposto all'arte fin da piccolo. Non divenne esperto incisore di pietre preziose bensì pittore, formandosi con artisti rococò ma sviluppando uno suo stile classico studiando le opere di Raffaello. Ebbe fama piuttosto precoce: entro il 1724 aveva decorato degli ambienti, purtroppo perduti, per i cardinali Alberoni e Acquaviva d'Aragona. Fu attivo già da giovane anche in Toscana. Altre sue opere si trovano a Siena, a Palazzo Chigi Zondadari, e a Pistoia, nella chiesa della Maddalena. Costanzi dipinse molte opere destinate a decorare varie chiese di Roma. Realizzò affreschi per San Gregorio al Celio, Santa Maria in Campo Marzio e la chiesa di san Pietro Apostolo a Castel San Pietro. Fu apprezzato molto anche all'estero, lavorando in Spagna, Inghilterra, Francia e Germania.

Orologi

Ernest Borel, orologio da uomo classico placcato oro, movimento meccanico a carica manuale, AS1560-Ebauche, tipo extra piatto. Foto: Viscontea
Ernest Borel, orologio da uomo classico placcato oro, movimento meccanico a carica manuale, AS1560-Ebauche, tipo extra piatto. Foto: Viscontea

Tra gli orologi troverete questo Ernest Borel degli anni Sessanta. La Borel fu fondata nel 1856 a Neuchatel, in Svizzera e vinse nel corso del XIX secolo numerosi premi e riconoscimenti, come il primo posto nella competizione di accuratezza temporale indetto dall'osservatorio di Neuchatel, il Premium Award di Philadelphia e il Precious Premium Award di Parigi.

Questo è un modello classico, da uomo, in acciaio placcato in oro giallo con movimento meccanico a carica manuale, AS1560-Ebauche, tipo extra piatto. L'orologio è degli anni '60 ma in condizioni NOS ('New Old Stock', nuovo ma d'epoca), mai indossato.

Vetri e oggetti

Bicchiere in vetro incamiciato dipinto e dorato. Inizi XX secolo. Misure: Alt. 15,5 cm ca. Foto: Viscontea
Bicchiere in vetro incamiciato dipinto e dorato. Inizi XX secolo. Misure: Alt. 15,5 cm ca. Foto: Viscontea

In quest'asta a tempo di Viscontea spicca inoltre una interessante collezione di bicchieri in vetro, come questo esemplare finemente decorato a motivi floreali. Il bicchiere, dipinto e dorato, è in vetro incamiciato - una tecnica largamente usata nella vetreria scandinava del XX secolo e nel vetro veneziano del XIX secolo con cui si ottiene uno strato superficiale di vetro molto sottile.

Arte Moderna & Contemporanea

Furio Santini detto Sanfurio, ''FIGURA FEMMINILE CON ELEMENTI INFORMALI''. Foto: Viscontea
Furio Santini detto Sanfurio, ''FIGURA FEMMINILE CON ELEMENTI INFORMALI''. Foto: Viscontea

Nella sezione dedicata all'arte moderna e contemporanea Viscontea propone questo dipinto di Furio Santini, chiamato anche Sanfurio. L'artista, nato a Cortona, ha trascorso la giovinezza a Firenze e si è poi trasferito in America, lavorando in diverse città, fra le quali New York e Buenos Aires. Tornato in Europa, ha studiato pittura prima a Parigi, dove si è recato assiduamente tra il 1951 e il 1958, poi a Milano, dove ha frequentato l'Accademia di Brera e partecipato a mostre collettive organizzate dalla Società Permanente. Pittore e scrittore, uomo irrequieto e schivo, nel corso della sua vita ha realizzato dipinti molto diversi gli uni dagli altri, per soggetto e tecnica. In tutti è però possibile individuare alcuni suoi tratti caratteristici: una certa 'naïveté', intesa come verginità della visione del mondo, un'inclinazione al figurare, presente anche nelle opere apparentemente non figurative e un'irrequietezza, che non lo ha mai fatto sentire appagato dei risultati raggiunti, spingendolo a non fossilizzarsi entro determinati schemi.

Segnatevi in calendario l'appuntamento con l'asta a tempo di Viscontea: dal 4 al 15 luglio potrete fare le vostre offerte online sul sito della casa d'aste.

Nel frattempo, scoprite tutti gli altri lotti direttamente su Barnebys!