Il catalogo dell'asta di Fellows del 14 giugno ci farà immergere nell'era georgiana, con una selezione di gioielli degna della famiglia reale britannica: tra i lotti ci sono anche oggetti commemorativi o addirittura disegnati per le più alte cariche dell'epoca.

La cosiddetta era georgiana comprende il periodo che va dal regno di Giorgio I a quello di Giorgio IV, ovvero dal 1714 al 1830. Precedente all'epoca vittoriana, è un momento di cambiamenti sociali positivi, e altrettanto proficuo in arte e letteratura.

 

Iniziamo con una bellissima spilla in oro smaltato con diamanti e pietre preziose, probabilmente creata per commemorare l'incoronazione di re Edoardo VII, che ebbe luogo nell'agosto del 1902. Ed è proprio per questo che al centro del gioiello c'è una corona di diamanti, rubini e granato demantoide.

Questi orecchini in argento e oro 18 carati, risalenti alla fine dell'era georgiana, sono impreziositi da smeraldi taglio a pera. Anche il filo dell'orecchino è un susseguirsi di diamanti, tagliati nello stesso stile di quelli che circondano le pietre preziose. La stima è compresa tra i 2 e i 2500 euro.

 

Anche la sezione dei gioielli commemorativi è tanto vasta quanto affascinante. Un esempio? Questa bellissima chiave per orologio in oro, composta da un pannello rettangolare con incastonato al centro un monogramma in diamanti. Dall'altro lato del pannello si trova un disegno particolare, in cui è riconoscibile un salice piangente. L'oggetto ha una stima di 1000-1500 euro.

Uno dei gioielli più colorati dell'intera asta - nonché il preferito di Barnebys - è una collana di pietre preziose in stile egiziano: coralli, turchesi e lapislazzuli raffigurano il dio Horus e il cosiddetto "ankh", ovvero un antico simbolo geroglifico che rappresenta la vita. Horus era una delle divinità principali dell'antico Egitto ed è spesso raffigurato come un'aquila con una doppia corona rossa e bianca che rappresenta la regalità del regno. Una collana importante e regale, per la quale il martello cadrà intorno ai 4.500 euro.

Terminiamo segnalando il lotto più prezioso della vendita: un incredibile e vistoso anello di epoca vittoriana. Il gioiello, stimato tra i 20 e i 25.000 euro, presenta un raffinato cammeo che raffigura una Baccante. Bellissimo anche un anello in oro 18 carati con uno zaffiro circondato da diamanti: il gioiello, realizzato nel 1970, ha una stima di 8-10.000 euro.

Sono ben 535 i lotti della prossima asta di Fellows: e molto vari sono anche i prezzi, con gioielli per tutte le tasche. La vendita si svolgerà giovedì 14 giugno: scopri subito tutti i lotti dell’asta!

Commento