13 giugno, ore 11:00: Modern & Contemporary Sale

La vendita verrà inaugurata con il catalogo di Modern & Contemporary Sale, con 483 lotti che spaziano dall’arredamento, al design scandinavo e alle opere di artisti internazionali.

Nella sezione di design risalta una poltrona in alluminio realizzata da Mats Theselius, designer svedese nato nel 1956 i cui arredi si distinguono per il gusto nordico pulito e sobrio. La poltrona, realizzata nel 1990, ha una stima di 3.800-4.700 euro. Un’altra poltrona che verrà esitata è un esemplare dell’iconica “Egg Chair”, progettata dal danese Arne Jacobsen (1902-1971) nel 1958. L’arredo, caratterizzato da linee sinuose e materiali innovativi per l’epoca, fu probabilmente ispirata dalla “Womb Chair” di Eero Saarinen. La stima per il lotto è di 2.800-3.800 euro.

Presente anche una sezione molto interessante di arte internazionale, dove spiccano due lavori del catalano Antoni Tàpies: Untitled - N° 9 from ”Nocturn Matinal”, realizzato nel 1970 e stimato tra i 9 e i 14.000 euro, e “Pintura sobre Papel Azul” del 1965, entrambi provenienti da una collezione privata svedese.

14 giugno, ore 11:00: Classic Sale

Il secondo giorno verrà invece completamente dedicato al catalogo di Classic Sale, che comprende una vasta gamma di mobili di alta qualità, arte decorativa, argento, gioielli, tessuti e maioliche.

La vendita comprende anche un quadro intitolato "Vallkullans söndag" di Anders Zorn (1860-1920), importante pittore svedese che dipinse in particolare ritratti. Il dipinto andrà sotto il martello con una stima di 95-142.000 euro. Nel catalogo presenti opere di altri noti artisti, come Anthonie Beerstraten, Jan Massijs, Auguste Renoir, Charles Despiau, Helene Schjerfbeck, Konstantin Makovsky, Boris M. Kustodiev e Konstantin Korovin.

Nella vasta collezione di arredi che verrà esitata sono presenti lotti realizzati da maestri internazionali. Un punto saliente della giornata sarà certamente un tavolo in stile Luigi XVI realizzato alla maniera di David Roentgen. La stima per questo arredo, realizzato in Russia o per il mercato russo nel 1790 circa, ha una stima di 54-76.000 euro. L'asta comprende anche specchi, lampadari, candelabri, argento, tessuti, gioielli e arte decorativa.

15 giugno, ore 11:00: Asian Art Sale

L’ultimo giorno saranno esitati gioielli in giada porcellane, statue in bronzo ed oggettistica di provenienza asiatica, area in cui la casa d’aste Uppsala è leader.

Tra gli higlights dell’asta, una coppia di elefanti in famiglia rosa, un particolare tipo di porcellana cinese in cui il caratteristico colore è ottenuto con uno smalto creato con una particolare miscela, e un bellissimo vaso ricoperto in smalto verde e stimato 2.800-3.300 euro.

Per scoprire tutti i lotti dell’asta, clicca qui!

Commento