La vendita di giugno delle Collezioni Aristophil seguirà i quattro giorni (12-15 giugno) di esposizione da Drouot a Parigi, in cui sarà possibile ammirare le incredibili opere che andranno all’asta.

La grande collezione verrà esitata in sette tornate diverse: Origin(s) - Scritti del Medioevo e del Rinascimento e Storia Postale il 16 giugno; Belle Arti (Opere e corrispondenze di pittori) il 18 giugno; Letteratura (Scrittori e poeti del XIX e XX secolo) e Musica (Da Johannes Sebastian Bach a Pierre Boulet e Da Lully a Stravinsky) il 20 giugno. Un’asta, insomma, estremamente ricca e varia, in cui Aguttes avrà un ruolo di primo piano: vediamo subito quali sono gli highlight delle sessioni che organizza.

Origin(s) - Scritti del Medioevo e del Rinascimento

Ad aprire le danze sarà Origin(s) - Scritti del Medioevo e del Rinascimento: nella sessione, il cui realizzo è stimato 4.5 milioni di euro, sono raggruppati quarantacinque carte, manoscritti e stampe dal Medioevo alle grandi scoperte del Rinascimento.

“Tristano e Isotta”: attribuito a Luce De Gat e Hélie De Boron, 1470-1475 circa. “Tristano e Isotta”: attribuito a Luce De Gat e Hélie De Boron, 1470-1475 circa.

Tra i manoscritti è particolarmente notevole “Tristano e Isotta”: attribuito a Luce De Gat e Hélie De Boron, il libro è stato realizzato probabilmente a Bruges nel 1470-1475 circa. Stimato 250-300.000 euro, è illustrato da un grande frontespizio illuminato che rappresenta diverse scene in un unico dipinto in cui si riconosce Tristano a cavallo. A sinistra, Tristano dà il benvenuto a Isotta che arriva in barca. Infine, in una remota foresta, Isotta, seduta per terra, assiste alla lotta tra Tristano e un cinghiale.

È parte della storia italiana “Le grandi ore”, manoscritto in pergamena in latino e in italiano. Realizzato a Milano intorno al 1471-1476 da Galeazzo Maria Sforza, primo conte di Pavia poi duca di Milano, è un monumento alla sua gloria. La stima per aggiudicarsi questo preziosissimo lotto è di 600-800.000 euro.

Belle Arti (Opere e corrispondenze di pittori)

La vendita di Belle Arti comprende più di 300 lotti e propone scritti, lettere o manoscritti di pittori in relazione ad alcuni dei loro disegni, dipinti e libri. Tra gli altri, andrà all’asta una lettera molto personale di Paul Gauguin datata 10 settembre 1897 e indirizzata all’amico Daniel De Monfreid. Nello scritto, posteriore al viaggio dell’autore a Tahiti e stimato 2-3.000 euro, il pittore afferma "Non vedo nient'altro che la morte, che libera da tutto"

Nella stessa sessione verrà esitata un'agenda appartenuta ad Auguste Rodin (1840-1917), che consente di scoprire le sue riflessioni. Datato 1904, l’oggetto non era usato come agenda, quanto come un taccuino tascabile, su cui lo scultore si sofferma particolarmente in un viaggio fatto a Blois e Touraine.

Letteratura (Scrittori e poeti del XIX e XX secolo)

Questa sessione vede riuniti la verve di Louis-Ferdinand Céline (1894-1961), l'umorismo di Joris-Karl Huysmans (1848-1907), la lucidità di Jean Genet (1910-1986), la delicatezza di Marcel Proust (1871-1922), la provocazione di Oscar Wilde (1854-1900), la rivolta di Albert Camus (1913-1960), l'esotismo di Victor Segalen (1878-1919), l'ironia di Boris Vian (1920-1959) e lo charme di Paul Éluard (1895-1952).

Di Guillaume Apollinaire (1880-1918) è il manoscritto “I diavoli in amore”, presentato all'interno di una bellissima rilegatura rossa e nera (stima: 20 - 25.000 €). Il set include 134 fogli: 40 sono scritti per mano del poeta e altri 58 per mano del Barone Jean Mollet.

Musica (Da Lully a Stravinsky)

Questo catalogo raccoglie le note di tre secoli di musica, attraverso lettere e manoscritti dei più grandi geni: Lully, Mozart, Beethoven, Rossini, Liszt, Mendelssohn, Schumann, Berlioz e tanti altri.

Wolfgang Amadeus Mozart (1756-1791) compone a Vienna nel luglio-agosto 1773, a 17 anni, un frammento di Serenata, pezzo probabilmente commissionato come prova finale per gli studenti della scuola di Salisburgo, forse per celebrare la fine degli studi di Judas Thaddäus von Antretter, figlio del cancelliere della regione e amico di Mozart. Lo spartito, originale e autografato, andrà all'asta con una stima di 120-150.000 euro.

Sul sito di Aguttes trovi tutti i dettagli delle sessioni dell'asta della Collezione Aristophil.

Clicca qui per scoprire su Barnebys tutti i lotti delle sessioni organizzate da Aguttes!

Commento