h1

Dall'11 al 14 dicembre 2018 Profiles in History ospiterà la “Hollywood Auction”, una straordinaria vendita di costumi e oggetti di scena provenienti da alcuni dei più grandi film mai realizzati da Hollywood come Star Wars, Lo Squalo, Il mago di Oz e Gli uomini preferiscono le bionde. Ecco quali sono i punti salienti dell'asta.

Asta “Essentially Marilyn”

2

Nella mattinata dell'11 dicembre la Hollywood Auction verrà inaugurata con una sessione dedicata alla collezione Essentially Marilyn. Ad andare sotto il martello sarà una raccolta di costumi e oggetti personali di Marilyn Monroe, in mostra al Paley Center fino al 28 ottobre, inclusi abiti iconici di film come Gli uomini preferiscono le bionde, ll principe e la ballerina e Quando la moglie è in vacanza. Uno degli oggetti più esclusivi della sessione è una registrazione di Marilyn che canta la canzone "Down Boy" di Gli uomini preferiscono le bionde, un inedito non incluso nel montaggio finale del film.

Leggi anche: Essentially Marilyn, la mostra

3

Tra gli archivi di Marilyn c'è una nota che rivela la risposta a un mistero che circonda da sempre la sua figura, ovvero da dove viene il suo nome d'arte: si tratta di una fotografia con una nota indirizzata al dirigente della Fox Ben Lyon, in cui l'attrice lo ringrazia per lo pseudonimo. Sono inoltre disponibili fotografie autografate della sua infanzia, copioni di film annotati e lettere scritte a mano.

Scopri tutti gli oggetti legati a Marilyn Monroe in asta su Barnebys.

Hollywood Auction

4

Dopo l’asta dedicata a Marilyn Monroe, si passerà ai costumi e oggetti di scena di alcune delle produzioni hollywoodiane di maggior successo, tutti ancora in esposizione al Paley Center fino al 28 ottobre.

La collezione del pluripremiato film di fantascienza “Alien” è quella verso cui c'è più grande attesa: soltanto la giacca di pelle, la tuta, le Reebok, il fucile e il lanciafiamme di Sigourney Weaver hanno una stima di $300-500.000.

Scopri tutti gli oggetti legati ad Alien all'asta su Barnebys.

Star Wars

Le mani di C-3PO da Star Wars: Il Ritorno dello Jedi Le mani di C-3PO da Star Wars: Il Ritorno dello Jedi.

Proviene invece dai set di Star Wars una serie di oggetti di scena che riconoscerete tutti. I fan del colossal possono acquisire lotti come l’elmetto T.I.E e la spada laser che Luke Skywalker usa in Star Wars: A New Hope, le mani di C-3PO, un casco da Imperial Scout Trouper dell'Episodio VI - Il ritorno dello Jedi e un casco da Stormtrooper utilizzato nel set di Star Wars: Il risveglio della Forza autografato da alcuni membri del cast tra cui Harrison Ford, Carrie Fisher e Mark Hamill.

Il casco da Stormtrooper da Star Wars: Il risveglio della forza. Il casco da Stormtrooper da Star Wars: Il Risveglio della Forza.

Scopri tutti gli oggetti legati a Star Wars all'asta su Barnebys.

Star Trek

La pistola Type-2 Phaser da Star Trek: La Serie Originale . La pistola Type-2 Phaser da Star Trek: La Serie Classica.

Dall'epico show televisivo di fantascienza Star Trek: La Serie Classica, i fan della serie potranno puntare su una Pistola Phaser Type-2 e sulla tunica della terza stagione del capitano James T. Kirk, interpretato da William Shatner.

Scopri tutti gli oggetti legati a Star Treck all'asta su Barnebys.

Film d’azione

L'hoverboard di Marty McFly's in Ritorno al Futuro II L'hoverboard di Marty McFly in Ritorno al Futuro II

Molti dei film d'azione più amati d'America saranno presenti in quest’asta con lotti come l’endoscheletro di Arnold Schwarzenegger in Terminator 3, gli artigli di Wolverine interpretato da Hugh Jackman in X2: X-Men United, l’hoverboard di Michael J. Fox in Ritorno al Futuro II, la tuta di James Bond indossata da Sean Connery in Si vive solo due volte e un ciak usato sul set de Lo Squalo.

Musical

La Bluesmobile dei Blues Brothers. La Bluesmobile dei Blues Brothers.

Gli amanti dei musical troveranno oggetti iconici dei classici del XX secolo come il cappello volante di Elphaba de Il Mago di Oz, ma anche una mini Bluesmobile dei Blues Brothers. Non vi basta? Allora quello che fa per voi è la statuetta dell'Oscar per il miglior film vinta nel 1936 da La tragedia del Bounty di Irving Thalberg.

Commento