“L'arte è un'invenzione, e stiamo tutti cercando disperatamente di inventare un futuro migliore e di imparare dal nostro passato”: con queste parole Damien Hirst commentava la scelta del titolo della sua prima grande retrospettiva al Pinchuk Art Centre di Kiev, Ucraina. L’esposizione “Requiem” non voleva essere - come potrebbe sembrare ad una prima lettura del titolo - l’elogio della fine, ma si poneva al contrario come un messaggio di speranza per il futuro.

Damien Hirst Title Year Materials the work is made of (if available) © author Photo: Sergey Illin Light: Dima Baranov Photo courtesy of the PinchukArtCentre Damien Hirst, Away From The Flock, 1994. Vetro, acciaio, agnello e formaldeide. © Foto: Sergey Illin. Illuminazione: Dima Baranov. Courtesy PinchukArtCentre

La mostra rappresentava quindi per il celebre artista - di fatto uno degli artisti viventi più facoltosi al mondo insieme a Jasper Johns e Jeff Koons - un punto di svolta nella sua carriera e non di certo un punto finale, come dimostrano anche la sua instancabile produzione e il successo che le sue opere continuano ad avere nelle sale d’asta.

Proprio nel 2008, Damien Hirst aveva sbaragliato ogni record raccogliendo la cifra più alta mai raggiunta in un’asta dedicata ad un unico artista: parliamo di Beautiful Inside My Head Forever, una vendita di due giorni che vide un realizzo di 111 milioni di sterline.

Damien Hirst, Heart Spin Painting, Acrilico su carta, 2009. Damien Hirst, Heart Spin Painting, Acrilico su carta, 2009.

Hirst, classe 1965, detiene uno dei premi più prestigiosi del mondo dell’arte (il Turner Prize, che vinse nel 1995) ed è ancora oggi capofila del gruppo Young British Artists. Rispetto ad altri artisti contemporanei, Hirst ha un approccio molto diverso alla vendita dei suoi lavori: non ama gli intermediari tradizionali ed organizza con grande frequenza delle aste in cui vende le sue opere direttamente al pubblico.

Aggiudicarsi un’opera di un artista tanto noto e controverso come Hirst non è quindi così difficile - o costoso - come potrebbe sembrare a prima vista. Solo qualche giorno fa, si è chiusa un’asta organizzata dalla piattaforma olandese Catawiki che comprendeva 16 opere del grande artista - un’icona dell’arte inglese ormai emblema della scena artistica britannica degli anni ‘90.

Damien Hirst, Heart Spin Painting, Acrilico su carta, 2009, aggiudicato per 2.400 euro. Damien Hirst, Heart Spin Painting, Acrilico su carta, 2009, aggiudicato per 2.400 euro.

Le opere, tutte firmate, datate e in ottime condizioni, provenivano da una collezione privata ed erano state realizzate per celebrare l’inaugurazione della mostra tenutasi al Pinchuk Art Centre nell’aprile del 2009.

Ti sei perso questa occasione? Nessun problema! La piattaforma online Catawiki organizza regolarmente aste specializzate che comprendono diverse categorie: dalla musica alle automobili, dai gioielli agli oggetti da collezione, la proposta del sito olandese è sempre molto ampia e si arricchisce ogni giorno di nuovi oggetti.

Fare un’offerta è semplice: basta registrarsi a questo link. Se invece vuoi vendere degli oggetti, clicca qui.

Qui invece trovi tutti gli oggetti di Catawiki attualmente in asta!

Commento