"C'è il nudo prima di Modigliani e c'è il nudo dopo Modigliani": queste le parole di Simon Shaw, co-responsabile internazionale del dipartimento di Impressionimo e Arte moderna di Sotheby's, per sottolineare l'importanza storica della serie di nudi realizzata da Amedeo Modigliani tra il 1916 e il 1919.

Sono 22 le opere di questa serie pervenute sino noi, la maggior parte delle quali fa parte delle collezioni di musei internazionali, soprattutto negli Stati Uniti. "Nu couché (sur le côté gauche)" del 1917, che andrà all'asta da Sotheby's New York il 14 maggio, è il dipinto più grande mai realizzato da Modigliani.

Amedeo Modigliani, Nu couché (sur le côté gauche), 1917 | Foto: Sotheby's Amedeo Modigliani, Nu couché (sur le côté gauche), 1917 | Foto: Sotheby's

L'opera raffigura una giovane donna nuda che, poggiata su lenzuola bianche, con la gamba destra leggermente piegata e il gomito sinistro sulla nuca, guarda lo spettatore con uno sguardo sicuro. Modigliani fece confluire in "Nu couché (sur le côté gauche)" il manierismo del tardo Rinascimento italiano con le linee nette e decise dell'arte africana e del Cubismo.

Clicca qui per scoprire lo scandalo delle finte teste di Modigliani!

Per la realizzazione dei suoi nudi, Modì poteva contare sul sostegno finanziario del suo mecenate Léopold Zborowski, che forniva all'artista un cachet quotidiano e pagava le sue modelle.

"Nu couché (sur le côté gauche)" era inizialmente di proprietà di Zborowski, che lo vendette al collezionista parigino Jonas Netter. Il dipinto fece poi parte di una collezione privata fino al 2003, quando un collezionista americano lo acquistò da Christie's New York per 27 milioni di dollari.

Ora il dipinto tornerà all'asta ed è certo che il suo collezionista ne trarrà grande profitto, perché la stima di "Nu couché (sur le côté gauche)" è fissata a 150 milioni di dollari, la stima più alta nella storia delle aste di dipinti.

Amedeo Modigliani, Nu couché, 1917 | Foto: Christie's Amedeo Modigliani, Nu couché, 1917 | Foto: Christie's

Nel 2015 un altro dipinto della serie, "Nu couché", venne battuto a 170,4 milioni di euro, diventando l'opera più costosa dell'artista e la terza opera d'arte più costosa mai battuta all'asta.

Se Amedeo Modigliani riuscirà a frantumare il suo record precedente? Avremo la risposta a questa domanda la sera del 14 maggio.

Scopri nel nostro database i prezzi a cui sono state battute tutte le opere di Amedeo Modigliani. 

Commento