Iniziamo dagli anni ‘70 con la litografia a colori “L’ospite dei Bagni misteriosi”, tiratura 60 di 90 firmata Giorgio De Chirico. L’artista (1888-1978) è stato il protagonista della cosiddetta Pittura Metafisica insieme a Carlo Carrà, Giorgio Morandi e Alberto Savinio, corrente nata a  Ferrara che fa della metafisica e del surrealismo le sue basi teoriche e delle piazze italiane il suo soggetto più ricorrente. “I Bagni Misteriosi” è la fontana disegnata da De Chirico per la quindicesima Triennale di Milano. Progettata nel 1973 e da poco restaurata, è ancora visibile nel giardino dello storico museo.

Renato Guttuso (1911-1987) è considerato il principale esponente della pittura neorealista del nostro paese. L’artista, nato a Bagheria da padre acquarellista, inizia a dipingere da giovanissimo, ancora preadolescente, iniziando a sperimentare e a definire la sua pratica prendendo ispirazione dal bellissimo paesaggio siciliano.

L’uomo spese molte delle sue energie anche nella politica: fu infatti attivo nel Partito Comunista Italiano, del quale disegnò il logo. Il suo impegno politico è parte di una serie di valori ben evidenti nelle sue opere: la sua vuole essere un’arte sociale, non elitaria e ristretta ma aperta al popolo e alla realtà quotidiana.

In asta un disegno dell’artista di 33,5 x 47,5 cm raffigurante un carciofo e firmato da Guttuso stesso: la stima è di 3.500-5.000 euro.

Mimmo Rotella (1918-2006) fu invece legato al Nouveau Réalisme e alla Pop Art. La tecnica del collage, introdotta nella sua pratica negli anni ‘50, diventerà il suo marchio di fabbrica: dopo essersi dedicato all’astrattismo, infatti, l’artista inizierà a staccare dai muri di Roma pezzi di manifesti che verranno successivamente integrati nelle opere. Seguendo sempre questa linea, si avvicina al Nouveau Réalisme e alla Pop Art, nobilitando gli oggetti del quotidiano ed inserendoli nelle sue opere con assemblages e ready-made.

In questa cornice si iscrive la serigrafia in asta su Catawiki: Marilyn, Il mito di un’epoca, è stato realizzato dall’artista nel 1998 utilizzando la locandina dell’omonimo film, uscito nelle sale nel 1963 e diretto dallo statunitense Don Medford.

Altro grande artista, Bruno Munari è considerato, insieme a Lucio Fontana, uno dei maggiori protagonisti internazionali dell’arte del XX secolo.  La sua ricerca acuta e poliedrica ha spaziato infatti dalla pittura alla scultura, dal design al cinema, sino alla poesia e alla didattica per bambini. Questa curiosità e versatilità si declinano in una produzione vastissima che gli ha valso numerosi premi, tra cui ben tre Compassi d’Oro.

Catawiki propone in asta  la litografia a colori “Curve di Peano”, opera estremamente grafica frutto dello studio del teorema del matematico Giuseppe Peano: firmata e numerata 15/100, è stata stimata tra i 500 e i 700 euro.

Questi sono solo alcuni dei molti lotti di quest’asta, che scadrà alle 20:00 di sabato 10 marzo.

Clicca qui per vedere tutti i lotti dell'asta

Per fare direttamente un’offerta clicca qui

Qui scopri tutti i lotti di Catawiki in asta su Barnebys

 

Commento