Il colore è un elemento fondamentale nella pratica artistica: la sua diversa percezione ed utilizzo a livello creativo è un elemento portante dell’opera d’arte. Nella tavolozza infinita a cui gli artisti visivi possono attingere, esiste una serie di colori che hanno una storia molto particolare.

Il Blu Klein

Yves Klein, Untitled Blue Monochrome (1960). Immagine via Wikiart Yves Klein, Untitled Blue Monochrome (1960). Immagine via Wikiart

Probabilmente il colore più iconico mai creato e brevettato, l'IKB (International Klein Blue) è una tonalità blu intenso appartenente ad Yves Klein. Il Blu Klein è stato sviluppato dall'artista in collaborazione con Edouard Adam, un negozio di vernici di Parigi che si trova ancora nel Boulevard Edgar-Quinet di Montparnasse.

Il Blu Klein è una particolare tonalità di blu oltremare. La sua unicità non deriva tanto dal pigmento oltremare, quanto da un legante sviluppato da Adam che permette al colore di mantenere la sua intensità e la sua luminosità originale. Questo solvente si chiama "Medium Adam 25": dopo averlo fuso con il blu oltremare, Klein ha brevettato la formula nel maggio 1960.

Il Vantablack

Il Vantablack. Immagine: Surrey Nanosystems Il Vantablack. Immagine: Surrey Nanosystems

Il Vantablack ha proprietà straordinarie: è il nero più nero che esista al mondo, poiché ha un coefficiente di assorbimento delle radiazioni è del 99,965%. Il colore è composto da nanotubi di carbonio la cui disposizione verticale è simile a quella di una foresta molto fitta. Il nome del colore include l'acronimo "Vertically Aligned NanoTube Arrays", che può essere tradotto come "schiere di nanotubi allineati verticalmente".

Il Vantablack è stato sviluppato nel 2012 dalla società britannica Surrey Nanosystems e successivamente commercializzato in due forme, per applicazione diretta o spray. Quattro anni dopo la sua concezione, l'artista britannico Anish Kapoor ne ha comprato i diritti esclusivi, privando la comunità artistica mondiale della possibilità di utilizzarlo. L’atto di prepotenza di Kapoor non è passato inosservato, e molti artisti hanno fatto appello alla sua arroganza chiedendo che l’utilizzo di questo nero sia nuovamente liberalizzato.

Il rosa più rosa al mondo

Immagine © Stuart Semple Immagine © Stuart Semple

La risposta all'atto di Kapoor non tardò ad arrivare. A novembre 2016 entrò nel mercato il rosa più rosa del mondo, con una vera particolarità: è disponibile per tutti, tranne che per Anish Kapoor. Il pigmento è stato creato e commercializzato dall'artista Stuart Semple: 50 grammi costano soltanto $3,99.

Semple, che era rimasto molto scottato da quanto accaduto con Anish Kapoor e il Vantablack, ha deciso di vendicarsi: acquistando il pigmento online, si firma una dichiarazione in cui si conferma di non essere Anish Kapoor e che il pigmento non finirà nelle sue mani. Peccato però che il 23 dicembre 2016 Kapoor abbia pubblicato sul suo account Instagram una foto che lascia poco spazio all’immaginazione.

Il litigio non è finito lì, e Semple ha continuato a creare e vendere nuovi colori a tutti tranne che a Kapoor, sensibilizzando l’opinione pubblica sul monopolio del nero con l’hashtag #sharetheblack: l'ultimo atto in ordine di tempo è stata la commercializzazione (dopo quella del Vantablack 2.0) di "Black 2.0".

Love Symbol #2

Il Love Symbol #2. Immagine via Pantone. Il Love Symbol #2. Immagine via Pantone.

Non tutti i colori sono origine di discordia: nell’agosto 2017, il Pantone Color Institute ha annunciato l’uscita di un nuovo viola in memoria del cantante Prince. Love Symbol # 2, questo il suo nome, è ispirato al pianoforte Yamaha dell’artista, ma anche alla sua chitarra e agli eccentrici outfit che amava indossare.

In seguito, la tonalità è diventata il colore ufficiale del marchio che Prince ha lasciato. Il tributo è accompagnato dal famoso geroglifico di Prince che mescola i simboli Uomo e Donna e che si trova in molti dei suoi vestiti e accessori.

Commento