Siamo sempre più social, e il mondo dell’arte non è da meno: secondo l’Hiscox report, Instagram è il social media più utilizzato dagli appassionati d’arte alla ricerca di nuovi artisti e ispirazione. Artisti, case d’asta e gallerie si stanno rapidamente adattando a questo trend, aumentando la loro presenza online e pubblicando sempre più stories e immagini. Abbiamo selezionato i nostri 7 account legati al mondo dell’arte preferiti: scoprili qui.

1. Tabloid art history

Tabloid Art History è un account creato da Elise Bell, Chloe Esslemont e Mayorne Soret che confronta il meglio della cultura pop con la storia dell’arte. Nato nel novembre del 2016, ha già 24.6 mila follower: perché, come sostengono le fondatrici, ad ogni foto di Lindsay Lohan c’è una statua di Bernini che aspetta solo di essere citata.

2. Martin Parr Studio

Martin Parr è uno dei più importanti fotografi inglesi contemporanei. Il suo lavoro, a partire dagli anni ‘60, ci racconta le ambiguità del mondo contemporaneo con foto divertenti e satiriche, spesso giudicate controverse. L’artista ha recentemente ricevuto un premio alla carriera in occasione del Sony word photographs award.

3. Classical Art memes

Se non fate parte della generazione dei millenial, forse non sapete cosa sia un meme: secondo Wikipedia è “un'attività, un concetto o uno slogan che si diffonde, spesso per scopi umoristici, da persona a persona tramite Internet”. 

Frequentemente associati alla Pop Art, i meme sono diventati rapidamente una delle principali forme assunte dalla comunicazione del nostro tempo. Un esempio perfetto di questo eclettismo culturale è classical art memes, un account che accosta le fotografie di grandi capolavori dell’arte a frasi comiche e che è seguito da 331 mila follower.

Ugh

Un post condiviso da Classical Art Memes (@classicalfuck) in data:

4. Hans Ulrich Obrist

Hans-Ulrich Obrist è uno dei più importanti curatori, critici e storici dell’arte contemporanei ed è da anni direttore artistico di Serpentine Galleries, due importanti gallerie di arte contemporanea di Londra. Su Instagram ha lanciato il progetto “The Art of Handwriting”, una collezione di detti, citazioni e pensieri a cui hanno partecipato, tra gli altri, Marina Abramovich, Pierre Huyghe e Joan Joans e che vanta 221mila follower.

Paul B. Preciado Do you really want to change? #paulbpreciado #lumadays

Un post condiviso da Hans Ulrich Obrist (@hansulrichobrist) in data:

6. Banksy

Banksy è uno degli artisti di street art più conosciuti al mondo, anche grazie ad una geniale operazione di marketing: non mai svelato la sua vera identità e, nonostante ci siano molte teorie, è ancora circondato da un alone di mistero. Il suo account Instagram, che è seguito da 2,2 milioni di utenti, è lo strumento con cui l’ignoto artista conferma di essere l’autore di alcuni murales che compaiono nelle città di tutto il mondo. L’ultimo, in ordine di tempo, è il graffito “Draw the raised bridge!” realizzato a Hull, una cittadina inglese.

Un post condiviso da Banksy (@banksy) in data:

7. Guerrilla Girls

Come Banksy, anche le Guerrilla Girls sono un collettivo di artiste-attiviste ignote che in pubblico indossano delle maschere da gorilla per mascherare la loro identità. Il gruppo, nato negli anni ‘80, è ancora attivo nella sensibilizzazione della disparità di genere nel mondo dell’arte. La loro opera più famosa? Una locandina del 1985 che denunciava la bassissima percentuale di artiste nella mostra "An International Survey of Recent Painting and Sculpture" del Metropolitan Museum.

Greetings from Fair at Art Basel Miami! #WeAreHere #FAIRatBCC #guerrillagirls

Un post condiviso da Guerrilla Girls (@guerrillagirls) in data:

Anche Barnebys è su Instagram: seguici cliccando qui!

L'immagine di copertina è di © Tabloid Art History.

Commento