1. Assisti di persona alle aste

Immagine via Askmearts.ie Immagine via Askmearts.ie

Un primo, imprescindibile passo per un aspirante collezionista, secondo Finarte, consiste nell'assistere di persona alle aste - tanto di case più note e blasonate come di player più piccoli - in modo da comprenderne il funzionamento. Senza questa conoscenza preliminare, partecipare ad un'asta sarebbe come partecipare a un gioco senza conoscerne regole.

La casa d'aste Della Rocca segnala inoltre che "il panorama delle aste e delle case d’asta è molto variegato e non esiste in realtà uno scenario uniforme di regole e comportamenti, per cui è sempre buona norma essere molto informati circa le regole che ciascuna casa ha definito in relazione alla vendita e alle politiche relative al dopo asta".

2. Affidati a case d'asta importanti e riconosciute

Come segnalato da Barnebys nel report 2018 "Tomorrow - The View From Today", la riconoscibilità delle case d'asta è un elemento ancora importantissimo per i bidders. Cambi Casa d'Aste sottolinea come "una casa d'aste importante e riconosciuta dia molte più garanzie sotto ogni punto di vista: dal reale valore delle opere esitate alla loro autenticità, dalle chiare e sicure condizioni di vendita a una gestione e spedizione adeguata al tipo di lotti trattati". Aste Boetto consiglia di verificare anche l'affidabilità dei referenti responsabili di dipartimento.

3. Sfoglia con attenzione i cataloghi

Willem van Haecht, Apelle dipinge Campaspe, 1630 circa Galleria del principe Guglielmo V, L'Aia. Willem van Haecht, Apelle dipinge Campaspe, 1630 circa Galleria del principe Guglielmo V, L'Aia.

Negli ultimi anni quasi tutte le case d'asta si sono aggiornate digitalizzando e caricando online i propri documenti. Chiunque, così, può sfogliare i cataloghi delle vendite direttamente dallo smartphone o dal pc di casa. Rispetto a quelli cartacei, i cataloghi online offrono la possibilità di filtrare i lotti secondo diverse specifiche come base d'asta, stima, artista e categoria.

Nel caso non sia possibile visionare i lotti di persona, i cataloghi online sono la fonte primaria di informazione per un potenziale acquirente: bisogna però, come ricorda Cambi Casa d'aste, leggerli con grande attenzione per farsi un'idea dei lotti per i quali si vuole fare un'offerta, valutando attentamente la provenienza del lotto, i dettagli sulla fattura, sulla condizione e sull'anno di realizzazione del lotto e le note storiche e bibliografiche che possono aumentarne il valore.

4. Chiedi un condition report

Una volta selezionati i lotti di interesse, tutte le case d'asta che abbiamo coinvolto nella nostra indagine consigliano vivamente di chiedere un condition report tanto agli esperti della casa d'asta quanto a una parte terza come un restauratore: in questo modo potrai avere una visione globale delle condizioni del lotto che vuoi acquistare. Un elemento che può essere giudicato con certezza soltanto da valutatori con anni di esperienza sul campo.

5. Guarda i prezzi di aggiudicazione di pezzi simili 

Immagine: Getty Immagine: Getty

Non si può essere degli esperti in ogni campo: per questo è necessario accertarsi dei risultati d'asta di pezzi simili a quelli a cui si è interessati. Un lavoro decisamente non facile e un dispendio non indifferente di tempo. In questa fase, il database di Barnebys con i suoi risultati d'asta di oltre 65 milioni di oggetti può essere uno strumento fidato.

6. Decidi in anticipo il tuo budget 

Hai deciso i lotti che vuoi entrino a fare parte della tua collezione? Ora è tutto nelle tue mani. Ma ricorda di porti sempre un tetto massimo: nessuno meglio di te può sapere quanto in alto la tua offerta può arrivare. Decidi il bugdet che vuoi allocare per ogni lotto a cui sei interessato, soppesando l'importanza che questo avrebbe nella tua collezione, le sue condizioni, il valore di mercato e le potenzialità dell'investimento. E non superarlo una volta che è arrivato il momento di lottare con gli altri bidder.

7. Da' spazio al tuo gusto personale

Finarte dà un altro, interessantissimo spunto a quanti vogliono iniziare a costruire una propria collezione, una decisione che nasce sempre dalla passione: "dare spazio alla componente più emozionale, seguendo il proprio istinto". Partecipare alle aste significa anche assecondare i propri gusti: "non c’è miglior investimento dell’acquisto per il proprio piacere".

Un ringraziamento speciale a Finarte, Cambi Casa d'Aste, Casa d'Aste Della Rocca e Aste Boetto per il prezioso contributo.

Sei pronto a mettere in pratica questi consigli? Scopri tutti i lotti all'asta su Barnebys!

Commento